SAN MARINO

20/11/2018 - 07:25

Patrimoniale San Marino, Adesso.sm: verso una maggiore equità

Nella Finanziaria la maggioranza introdurrà un articolo per estendere l’imposta ai patrimoni immobiliari delle società

Patrimoniale San Mariino, Adesso.sm: verso una maggiore equità

SAN MARINO. Novità in arrivo sul fronte della patrimoniale. Nella prossima legge Finanziaria la maggioranza introdurrà un articolo per estendere l’imposta non solo sul patrimonio netto - come finora - alle società di capitali, ma anche «ai patrimoni immobiliari posseduti dalle società e che non costituiscono luogo di svolgimento dell’attività di impresa». Adesso.sm, in una nota, spiega che la proposta di modifica è sorta «sulla base di un esame approfondito, giudicando necessario rendere equo l’intervento». In questo modo le società, «ovviamente principalmente quelle con caratteristiche prettamente immobiliari - precisa la maggioranza - verranno poste sullo stesso livello delle persone fisiche e dovranno contribuire in misura proporzionale ai beni immobili, terreni e fabbricati, posseduti».

L’intervento rappresenta quindi «un provvedimento di equità - rimarca la nota - che riteniamo assolutamente importante e che la maggioranza avrebbe già adottato - aggiuge - se le forze di opposizione avessero manifestato, in sede di ratifica del decreto, la disponibilità a collaborare».

L’auspicio è che «ciò possa accadere nella discussione della legge di bilancio».

Ma sul tema equità fiscale Federazioni Pubblico Impiego Csu restano invece sulle barricate. Chiamano alla lotta e alla mobilitazione, contestando al Governo di «continuare a rifiutare ogni ipotesi di equità fiscale, rendendosi complice degli evasori». I tagli - si apprende, intanto - riguarderanno solo il settore pubblico allargato, dunque non più le partecipate, e andranno dall’1.5% per la fascia dei 1500 euro lordi, fino a toccare il 7%.

Un capitolo, quello del contrasto all’evasione fiscale, che invece il governo rivendica con forza e si impegna a tenere più che aperto. Fissato in finanziaria l’impegno concreto per l’emersione: non solo stabilendo un importo specifico derivante dalla lotta ad evasione ed elusione (pari all’1,7% in più), ma anche dotando l’ufficio tributario di nuove risorse, umane e tecnologiche; contemplando anche l’inasprimento delle sanzioni, per una azione quanto più efficace in questa direzione.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c