SAN MARINO

08/10/2018 - 11:33

Istanze d’Arengo, diciannove richieste per i Capi di Stato

C’è chi chiede di sospendere la caccia nei giorni di festa e chi chiede un corso di educazione civica a scuola

Istanze d’Arengo, diciannove richieste per i Capi di Stato

SAN MARINO. Diciannove. È il numero delle istanze d’Arengo, presentate ai Capitani Reggenti. Scuola, lavoro, sicurezza, finanza, questi gli ambiti toccati. Di sicuro, quella che può trovare risposta immediata, è quella dei ragazzi di Falciano che chiedono un campo da pallacanestro per il loro parco. Vorrebbero invece poter passeggiare in pace in mezzo al verde senza correre il rischio di essere impallinati, i cittadini che chiedono di bloccare la caccia la domenica ed i giorni di festa. Di ben altra consistenza le istanze con cui viene chiesto ai Capi di Stato, che a scuola venga introdotta l’educazione civica (corso di 33 ore l’anno). Per chi ha ragazzi alla scuola media di Fonte dell’Ovo, è invece indispensabile creare un presidio infermieristico stabile vista la presenza di alunni affetti da gravi patologie.

Lavoro. C’è chi chiede un giro di vite con maggiori controlli sulle guide turistiche irregolari. Sanzioni esemplari sia penali che pecuniarie vengono chieste per gli inquinatori, mentre sul fronte sicurezza stradale i residenti di strada Ca’ Valentino a Falciano, chiedono l’installazione di dossi rallentatori, mentre a Montegiardino, su strada della Giudera, viene chiesta l’adeguata verifica dello stato del tratto a senso unico. L’asticella delle istanze, infine, sale prepotentemente, con la domanda di sospensione della fusione tra Cassa di Risparmio e Banca di San Marino e delle trattative per la cessione dei crediti Delta.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c