SAN MARINO

20/09/2018 - 11:53

Grazie alla Smart Factory 5G San Marino va subito nel futuro

Le tecnologie assicurano livelli di servizio e prestazioni ideali per lo sviluppo della robotica e delle macchine a guida autonoma

Grazie alla Smart Factory 5G San Marino va subito nel futuro

SAN MARINO. A San Marino nasce la prima Smart Factory 5G: Tim San Marino e Robopac siglano un accordo di collaborazione per lo sviluppo delle nuove tecnologie in ambito produttivo utilizzando le reti di quinta generazione.

Nell’ambito dell’accordo “San Marino 5G” ieri mattina nella sede di Tim San Marino, alla presenza dei Segretari di Stato Andrea Zafferani e Marco Podeschi, è stata sottoscritta un’importante partnership tecnologica tra l’azienda diretta da Cesare Pisani e la Robopac, rappresentata da Enrico Aureli.

La partnership nasce con l’obiettivo di analizzare e valutare le potenzialità delle reti 5G attraverso l’individuazione di “use case” relativi allo sviluppo di servizi innovativi e soluzioni per l’Industria 4.0 che saranno resi possibili dalle elevate prestazioni in termini di capacità e bassa latenza delle reti mobili di quinta generazione.

Attraverso il contributo e alla leadership del Gruppo Tim nel campo delle reti e dei servizi di telecomunicazioni e alle competenze presenti nella società sammarinese Robopac, leader nel settore del packaging, si potranno cominciare a realizzare i primi servizi di quella che sarà la “fabbrica del domani” caratterizzata dalla digitalizzazione dei processi abilitati dalle reti 5G e da tutte le loro componenti.

La Repubblica di San Marino sarà luogo di sperimentazione di quelli che saranno servizi e applicazioni delle reti del futuro ed in tale ambito si va a collocare l’accordo di collaborazione siglato oggi.

La “Smart Factory” sarà uno dei principali volani del 5G; le tecnologie mobili di quinta generazione assicurano livelli di servizio e prestazioni ideali per lo sviluppo della robotica, delle macchine a guida autonoma applicate nel settore della logistica e della movimentazione delle merci. La possibilità di disporre di sensoristica avanzata e la sviluppo delle piattaforme IoT congiuntamente alle soluzioni cloud-based e all’analisi dei big data, potranno assicurare maggiore efficienza ai processi produttivi creando così un vantaggio competitivo per le imprese.

È solo attraverso la comunicazione in tempo reale tra persone, robot, processi produttivi e sistemi che è possibile massimizzare le attività e rendere più efficiente e profittevole l’attività industriale.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c