L'IMPRESA DI DUE CATTOLICHINI

14/01/2014 - 12:32

Corrono per 900 km tra i ghiacciai

«Così aiutiamo chi è in difficoltà economica»

Corrono per 900 km tra i ghiacciai

Un’ultramaratona da 900 km, con partenza ed arrivo a Rovaniemi, capitale della Lapponia: questa, in sintesi, l’impresa sportiva che sarà affrontata il prossimo 22 gennaio dai due sportivi cattolichini Fabio Pasini, titolare della palestra Univermus Club e Pietro Donati, ingegnere nella ditta Universal Pack, con alle spalle migliaia di chilometri ed esperienze sportive estreme, che per le loro caratteristiche sono state più volte oggetto di interesse mediatico.

Non a caso, le telecamere di Sky hanno seguito più volte le imprese dei due superatleti che recentemente sono apparsi in tv durante la partecipazione alla famosa Marathon de Sable tra le dune del Sahara marocchino.

Tra pochi giorni i due sportivi partiranno per la Lapponia, pronti ad affrontare una durissima maratona che dovrà essere conclusa entro 15 giorni dalla partenza (ovvero entro il 5 febbraio): la gara si svolgerà in totale autosufficienza di viveri e navigazione. I due atleti dovranno ricostruire il percorso basandosi solamente su alcuni punti geografici di passaggio fondamentali, forniti dall’organizzazione: con una velocità media stimata di 3 km e mezzo all’ora, sfideranno i ghiacci polari, transitando tra le alte nevi della Lapponia e trainando una slitta del peso di 25 kg caricata con tutto l’occorrente, tra cui i sacchi a pelo in cui dormiranno. Considerando una media di 70 km al giorno, Pasini e Donati non avranno neppure il tempo di piantare tende e dovranno pertanto dormire con il solo riparo del sacco a pelo, affrontando temperature che variano dai -20 ai -40 gradi. Un’impresa così eccezionale non poteva non essere monitorata da uno staff medico, capitanato dal dottor Bianchi che studierà gli adattamenti del corpo umano a situazioni estreme: ovviamente sarà presente anche una troupe televisiva che riprenderà il tutto. Saranno gli operatori di Sky a filmare ogni passaggio di questa impresa da guinness che diventerà oggetto di un documentario della durata di 45 minuti che sarà messo in onda sulla trasmissione di Deejay TV dedicata agli sport estremi “Fino alla fine del mondo” e da Rai Sport.

L' Amministrazione comunale di Cattolica non poteva non dare supporto e sostenere questa iniziativa, visto anche il carattere sociale che la contraddistingue ed è per questo che, nella giornata di ieri, l'assessore allo Sport Leo Cibelli ha incontrato i due atleti cattolichini per rivolgere loro un grande in bocca al lupo a nome di tutta la città: «Dopo avere premiato Fabio e Pietro, come amministrazione comunale, per i loro successi sportivi, a seguito dell'ultima prestigiosa impresa, in vista della prossima non potevo far mancare il nostro sostegno a due atleti d'eccellenza per la nostra città – sottolinea il vicesindaco Leo Cibelli – soprattutto perché il progetto legato alla maratona ha un risvolto benefico a favore della nostra comunità. Quindi mi permetto di invitare tutti i cattolichini a sostenere la loro impresa sportiva». Aspetto importante di questo ambizioso ed incredibile progetto sportivo è, infatti, il lato “solidale” dell’impresa: «Tutti coloro che vogliono sostenere questo progetto, che ha delle caratteristiche benefiche, ovvero la devoluzione di una somma di denaro a favore delle politiche sociali del Comune di Cattolica, possono effettuare una donazione – spiegano Fabio Pasini e Pietro Donati – infatti è possibile offrire un contributo versando una somma a favore della BCC di Gradara, Fil. Misano coordinate IT 46 U 08578 67860 0000 8010 2297 con causale Amo Cattolica “Noi mettiamo le gambe voi metteteci il cuore”. Tale contributo sarà poi devoluto alle Politiche Sociali del Comune di Cattolica, con l'obiettivo di aiutare le persone in difficoltà della nostra comunità».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c