ECONOMIA

08/08/2014 - 11:46

Banca Carim: arriva al traguardo il terzo social bond

Tre le Onlus che ne beneficiano

Sido Bonfatti

Sido Bonfatti

RIMINI. Banca Carim: concluso con successo il collocamento di circa 10 milioni di euro del prestito obbligazionario Social Bond Onlus (durata triennale, con cedola semestrale), che ricalca il virtuoso schema dei precedenti. L'istituto di credito eroga a titolo di liberalità, e completamente a proprio carico, un contributo (in questo caso circa 50mila euro) a soggetti identificati direttamente dai clienti sottoscrittori. Le organizzazioni non profit alle quali è stata rivolta questa emissione sono: l’Associazione Papa Giovanni XXIII, la Fondazione Marilena Pesaresi Onlus, la Fondazione San Giuseppe per l’aiuto materno e infantile Onlus e Un seme per crescere Onlus. E' il terzo social bond emesso in pochi mesi che raggiunge gli obiettivi prefissati. In precedenza erano stati emessi il Social Bond Fondazione San Patrignano e il Social Bond Parrocchie della Diocesi di Rimini.

«Questo strumento – commenta il presidente di Banca Carim Sido Bonfatti (nella foto) – consegue eccellenti risultati grazie alla preziosa sensibilità della clientela e alla qualità dei progetti che le Onlus del territorio propongono, frutto di un’attività di straordinario valore sociale. Siamo fieri di essere al loro fianco e di sostenerli col nostro impegno, favorendo così la diffusione di una cultura avanzata nel sostegno ad opere così meritorie, capaci di associare una sensibilità all’impegno sociale e vantaggi economici, con il diretto coinvolgimento di Banca Carim».

 

 

 

 

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c