MISANO ADRIATICO

10/02/2019 - 02:53

di EMER SANI

San Pellegrino a Misano, i frati: "Dobbiamo venderlo per problemi economici"

Il priore Pietro Andriotto: "Stiamo lavorando per soluzioni interne, nessuno vuole togliere l’immobile alla scuola"

San Pellegrino a Misano, i frati: "Dobbiamo venderlo per problemi economici"

MISANO ADRIATICO. «Al momento non è nostra intenzione spostare la sede di Misano, stiamo ragionando con i frati per un’ipotesi di gestione», rassicura il presidente della Fondazione unicampus San Pellegrino (Fusp), Stefano Arduini. La sede del liceo linguistico e di formazione universitaria è stato messo in vendita dai frati dell’ordine dei Servi di Maria. «In questo momento stiamo cercando di vendere l’immobile, stiamo lavorando per trovare delle soluzioni interne, nessuno vuole cambiare la situazione attuale, con l’immobile utilizzato dalla scuola, Fondazione e attività estive, ma non essendo più lì presenti, né come comunità, né come partecipazione nella Fondazione, non ha senso restare, e per noi quell’immobile comincia a crearci qualche problema economico», spiega padre Pietro Andriotto, priore provinciale responsabile e rappresentante dell’ente religioso Provincia di Romagna dell’ordine dei Servi di Maria.

Lo stabile attualmente è in affitto alla Fondazione e alla cooperativa che gestisce la casa per ferie. «Per i motivi che ho detto è stato messo in vendita, non possiamo più essere responsabili dell’immobile. L’immobile è sul mercato da un anno, abbiamo ricevuto al momento un’offerta che arriva da soggetti diversi da quelli che lo occupano attualmente. Stiamo valutando, per noi non è in programma un cambio di destinazione d’uso, se vorrà farlo saranno questioni di chi eventualmente comprerà».

L’Ordine dei Servi di Maria nel 1973, decise di fondare il Liceo linguistico, declinando nell’attività educativa e formativa il carisma servitano. Il patrimonio educativo dell’Ordine dei Servi di Maria, acquisito in quarant’anni di scuola, è stato ereditato dalla Fondazione Unicampus San Pellegrino che si è assunta la responsabilità della gestione del Liceo dall’anno scolastico 2013-2014, portando avanti il progetto educativo cristiano e inserendo la scuola in un contesto internazionale di alta formazione e di ricerca.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c