RIMINI

10/02/2019 - 06:01

di NICOLA STRAZZACAPA

Da Rimini al cospetto di Ronaldo, i 78 Bit cantano durante Sassuolo-Juve

Fucili: "Canteremo L’Equatore in città, il nostro singolo estivo, davanti a 24.000 persone"

Da Rimini al cospetto di Ronaldo, i 78 Bit cantano a Sassuolo dove oggi gioca la Juve

RIMINI. “La musica scende in campo”, l’iniziativa del Sassuolo per allietare il pubblico nell’intervallo delle partite casalinghe di cartello, è terminata, ma i 78 Bit scenderanno comunque sul prato del Mapei Stadium anche nella sfida delle sfide di oggi alle 18 contro la Juventus di Cristiano Ronaldo. Così come hanno fatto già nella partita con il Milan del febbraio 2016.

Potenza di un successo crescente, di un’amicizia e del filo rosso della Romagna. L’amicizia è quella fra Mario Fucili, voce della band riccionese balzata agli onori delle cronache con il sesto posto a Sanremo Giovani 2002 con “Fotografia” (vinse la categoria quell’Anna Tatangelo in gara sul palco dell’Ariston anche questi giorni) e i fratelli Giovanni e Roberto Carnevali. Il primo amministratore delegato del club di patron Squinzi e di Master Group Sport, di cui il secondo cura l’enorme mole commerciale. «Siamo un’agenzia nata nel 1996 che organizza tutti gli eventi per la Lega Calcio (dalla presentazione dei calendari alla finale di Coppa Italia e la premiazione scudetto), gestisce la Lega Pallavolo Femminile e la Lega Volley Summer Tour, l’evento più bello dell’estate con le giocatrici di Serie A che si sfidano quattro contro quattro sulla sabbia e la tappa di Riccione unica sempre presente da otto anni. Da quest’anno abbiamo poi anche acquisito i diritti della Nazionale Italiana Basket. Per il Sassuolo curiamo invece marketing, comunicazione e gestione delle sponsorizzazioni, una parte commerciale che seguo in prima persona» spiega proprio Roberto Carnevali, rivelando: «Non proponiamo più il format “La musica scende in campo”, ma una serie di eventi show time durante l’intervallo: il 24 febbraio avremo ad esempio Federica Carta che è a Sanremo in questi giorni e per la Juve abbiamo inserito nuovamente i 78 Bit: io e mio fratello siamo nati a Milano ma siamo quasi romagnoli acquisiti, visto che da quando siamo nati siamo sempre in Riviera e io a Riccione ci vivo anche. E’ quindi sempre un piacere dare una vetrina agli artisti di questa terra. In una sfida come questa poi, trasmessa da più di 100 emittenti al mondo fra Cina, Thailandia, Argentina, Brasile… Una sfida in cui prosegue anche la bellissima iniziativa "Tutti al Mapei Stadium" dedicata a tutti i ragazzi e ragazze appartenenti alle Scuole Calcio, all'Attività di Base e alle Scuole Primarie o Secondarie. Con la Juve ci saranno più di 500 bambini e anche 30 bimbi della scuola dei tamburi dai 7 ai 15 anni».

Fucili

Ed eccolo Fucili, che si gode la grande occasione e la sorta di momento magico. «Al Mapei Stadium canteremo “L’Equatore in città”, il nostro singolo estivo il cui video sarà trasmesso sul maxischermo davanti a 24.000 persone. Con il Milan ci tremavano quasi le gambe… Di recente abbiamo fatto anche inno dell’RBR Basket Rimini, intitolato “Seconda pelle addosso” e presentato al Flaminio a gennaio. A breve dovremmo poi iniziare un tour con i miei compagni Luca Angelici al basso e Massimo Lazzarini alla chitarra» anticipa il cantante, che può vantare un’amicizia importante anche fra gli atleti che scenderanno in campo: «Con Alessandro Matri ci siamo conosciuti ai tempi in cui giocava a Rimini e veniva a trovarci al Narciso: ci siamo sempre tenuti in contatto, ci sentiamo e quando era nella Juve mi aveva regalato la sua maglia. Chissà, oggi potrebbe darmi quella del Sassuolo e potrei cantare con quella… ».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c