RIMINI

05/12/2018 - 17:04

Giustizia, Rimini attende 4 milioni di euro dal Ministero per le spese del tribunale

Da Roma arriva solo 1,2. Brasini: "E poi il rimborso è in 35 rate"

“Condannato” a lavorare in Tribunale a Rimini. Ma era stato interdetto dai pubblici uffici

RIMINI. È tutt'altro che risolto il contenzioso tra Comune di Rimini e ministero della Giustizia sul rimborso delle spese per il funzionamento degli uffici giudiziari tra il 2011 e il 2015. Un tesoretto da 4,4 milioni di euro che Palazzo Garampi ha anticipato e che "oggi il ministero si propone di saldare solo in parte", 1,2 milioni. Già questo, stigmatizza l'assessore al bilancio Gian Luca Brasini, "basterebbe a indignarsi, se poi si pensa che il rimborso è suddiviso in 35 rate, la vicenda assume aspetti ancor più paradossali".

Intanto la giunta comunale approva la proposta di convenzione con il Tribunale e la Procura per l'attività di custodia degli uffici giudiziari. L'atto, che va ad integrare convenzioni precedenti, interessa il periodo dal 30 settembre 2015 al 31 dicembre 2018 e prevede che fino a quella data il servizio di custodia e manutenzione ordinaria possa essere svolto dal personale del Comune distaccato, con una richiesta di rimborso di circa 95.000 euro

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c