RIMINI

04/12/2018 - 16:15

Ordinanza anti prostituzione a Rimini, dal 22 dicembre arresto per i clienti e multe

Divieto di chiedere e accettare prestazioni sessuali. Trasgressori segnalati a Finanza e Agenzia Entrate

Lucciola e cliente sorpresi a far sessoDiecimila euro di multa per entrambi

Foto di repertorio

RIMINI. Arresto fino a tre mesi e multa da oltre 206 euro. Il Comune di Rimini vara la nuova ordinanza anti prostituzione su strada, che sarà in vigore dal 22 dicembre fino al 30 aprile 2019, con il "divieto a chiunque di porre in essere comportamenti diretti in modo non equivoco a chiedere o accettare prestazioni sessuali a pagamento". L'obiettivo è "prevenire e contrastare l'insorgere e il perdurare del fenomeno criminoso dello sfruttamento della prostituzione e della tratta di persone".

L'ordinanza ha validità su una serie di zone del territorio comunale dove il fenomeno si manifesta con una "maggiore recrudescenza", vale a dire i viali Regina Elena, Regina Margherita, Principe di Piemonte e Matteotti e le vie Cavalieri di Vittorio Veneto, Losanna, Guglielmo Marconi, Novara, Macanno, Casalecchio, Fantoni, Emilia Vecchia, XIII settembre, dei Mille, Tolemaide. E ancora su tutta la statale 16, in Piazzale Cesare Battisti, via Savonarola, via Mameli, via Ravegnani, via Graziani, via Dardanelli, piazzale Carso, via Principe Amedeo, via Varisco, in viale Eritrea e nelle aree adiacenti a queste strade. L'ordinanza dispone anche che qualunque fatto o atto ritenuto rilevante ai fini fiscali, riscontrato dall'agente accertatore nei confronti di chicchessia, nell'ambito dell'attività di controllo e accertamento sarà portato a conoscenza all'Agenzia delle Entrate, nonché al comando provinciale della Guardia di finanza di Rimini.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c