RIMINI

07/11/2018 - 18:38

Rimini, i redditi di giunta e consiglio. Il "paperone" è sempre Marcello

Il consigliere di Fi (324.412 euro) supera anche il sindaco: 72.570. La più povera: Corazzi (4.489 euro)

Dal più povero al più ricco ecco redditi e mestieri dei politici

Nicola Marcello

RIMINI. Ancora una volta il paperone tra i politici riminesi è Nicola Marcello. Il consigliere comunale di Forza Italia, medico di professione, sale in vetta alla classifica stilata grazie alle dichiarazioni dei redditi del 2017 con 324.412 euro (l’anno scorso 315.215), ovviamente lordi. Per trovare il secondo bisogna andare nelle fila di Patto civico: Marco Zamagni, euro 74.025. Il terzo gradino del podio è affidato al sindaco Andrea Gnassi (Pd): 72.570 euro. I più poveri Giulia Corazzi (Pd) con 4.489 euro, Barbara Vinci (Pd) con 4.716 euro e Luca Pasini (lista Futura) con 5.578 euro.

Il bello del mattone

Il primo cittadino fra le sue proprietà può vantare (a percentuali diverse) una dozzina fra negozi, appartamenti, fabbricati, posti auto e terreni. Giovanni Casadei (Pd) è comproprietario di tre terreni e di tredici fabbricati. Daniela de Leonardis (Patto civico) è proprietaria di un appartamento, comproprietaria di due fabbricati e un appartamento, usufruttuaria di due fabbricati. Carlo Grotti (Lega) è usufruttuario di cinque fabbricati, tutti a Rimini. Nicola Marcello (Fi) è proprietario di quattro appartamenti e due garage, è comproprietario di cinque fabbricati, tra appartamenti, garage e studi. Filippo Zilli (Obiettivo civico) è comproprietario di otto fabbricati, pur con quote di minoranza.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c