RIMINI

06/11/2018 - 07:48

Rimini, il Camping Maximum chiude dopo più di 60 anni

Lettera ai clienti dai gestori: "venite a prendere le vostre cose"

Rimini, il Camping Maximum  chiude dopo più di 60 anni

RIMINI. Il camping Maximum di Miramare giunge al capolinea. L’amministratore delegato Dennis Mussoni ha inviato una lettera ai vecchi clienti, nella quale spiega che il 30 novembre deve lasciare libera l’area e quindi chiunque abbia lasciato qualcosa è pregato di andare a ritirarlo. La questione è nota, il terreno appartiene al noto direttore d’orchestra russo, Valery Gergiev, che il 10 dicembre sarà sul palco del Teatro Galli. Il braccio di ferro giudiziario dura da tempo.

«Comunico la fine di un’avventura durata più di 60 anni, 17 dei quali sotto la mia guida cancellate senza un motivo ufficiale. A quanto ne sappiamo non esiste alcun impegno per l’acquisto né per la gestione». Non «tutti sono al corrente del fatto che abbiamo gestito sempre con un contratto annuale, senza alcuna prospettiva e senza la possibilità di organizzare investimenti».

Inoltre. «Siamo stati chiamati dalla proprietà e dal Comune nel 2002 a seguito dei problemi di sicurezza (spaccio e delinquenza), per sostituire il vecchio gestore. La stessa proprietà, o chi per lei, si è degnata di visitare la struttura una sola volta, e sapete quando? Il 31 ottobre, per verificare che le chiavi consegnate fossero quelle giuste. Tengo a precisare inoltre che non abbiamo mai disatteso gli impegni di natura economica e fiscale, compresi gli affitti richiesti sempre puntualmente onorati. Entro il 30 novembre sarò costretto a liberare il campeggio e, di conseguenza, chiedo a chiunque abbia qualcosa di suo all’interno della struttura di venire a ritirarlo».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c