URBANISTICA

20/10/2018 - 13:04

di EMER SANI

Svelati i ventuno progetti, così Riccione cambierà volto

Tra le proposte per 675.000 metri quadri complessivi, c’è un ampliamento all’ex Conchiglie, un complesso immobiliare all’ex Sirenella, un hotel al Marano e quattro campi da calcio all’Asar

Svelati i ventuno progetti, così Riccione cambierà volto

RICCIONE

Tolti i veli sulle 21 manifestazioni d’interesse in attuazione del piano strutturale comunale presentate dai privati in risposta al bando pubblico. L’amministrazione li ha presentati ieri sera in un incontro pubblico aperto alla città organizzato nella sala del consiglio comunale. Le 21 proposte presentate coinvolgono 20 aree per 675.000 metri quadrati di superficie, di cui 7 in zona sud, 5 nelle aree turistiche centrali, 5 in zona nord e 3 a monte della ferrovia.

Sirenella e Conchiglie

Nella zona nord riguardano l’area giochi in viale D’Annunzio vicino alla Fattoria, con una proposta di riqualificazione che si innesta nel nuovo lungomare 4 della passeggiata Goethe. Sempre in viale D’Annunzio per l’ex garage Lido è stato chiesta la trasformazione in bar-ristorante; le aree ex Sirenella sulle quali si ipotizza la realizzazione di un complesso immobiliare con piccoli appartamenti con al centro una guest house con reception e servizi comuni. E ancora: l’ex Conchiglie prevede un intervento di ampliamento che coinvolge il parco pubblico sul retro, con la realizzazione di negozi e una piscina coperta. Il Beach Village propone invece la costruzione di un albergo al posto degli scivoli.

Alberghi e campi sportivi

Nella zona sud hanno presentato progetti di riqualificazione tutti e tre i campeggi ex Fontanelle, ex Alberello (ora Romagna e Internazionale) ed Adria. Nelle aree Asar di viale Colombo è stata invece proposta la realizzazione di un albergo a destinazione sportiva, e quattro campi da calcio di cui uno con tribune coperte. Nel parco pubblico di viale Vespucci il centro di buon vicinato ha presentato un progetto di ampliamento della casina sede. E ancora: le Terme propongono due nuovi alberghi, coinvolgendo anche il parco Perle d’Acqua. Infine per l’ex colonia Perla Verde si chiede la riqualificazione in residenziale. «Le proposte in zona sud prevedono un edificato totale di 46.000 metri quadrati, la metà rispetto alle previsioni del Psc adottato approvato nel 2007, con 86.500 metri. Tagliamo il 50 per cento», spiegano dall’amministrazione.

Delfinario e Grand Hotel

Nella zona turistica centrale l’ex Vallechiara ha proposto la trasformazione in residenziale con una piazza su viale Virgilio. Poi l’ex delfinario prevede la realizzazione di due edifici, uno con destinazione alberghiera e un altro residenziale.

Per il Grand Hotel si chiede un ampliamento verso mare e il collegamento con il lungomare, trasformando il parcheggio e la strada di fronte in un’oasi verde.

L’hotel Vittoria ha proposto un ampliamento dei locali servizi e ristorante al posto del parcheggio. Invece l’hotel Tropic chiede la trasformazione di un piccolo fabbricato annesso in dependance con piscina. Nella zona a monte della ferrovia nelle aree vicino piazza Unità, l’ex sede Pd e una parte di parcheggio, si è chiesto poi la costruzione di due palazzine, mentre in viale Tortona - Flaminia (ex locanda della Luna) è stato presentato un progetto di ampliamento e realizzazione vivai. Al Marano, nell’area libera di fronte al Samsara è stato presentato un progetto di realizzazione di un albergo e del residenziale.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c