RIMINI

07/09/2018 - 07:58

di EMER SANI

Assediato dai vandali, il castello di Coriano sarà chiuso di sera

Si erano verificati episodi di danneggiamento dell'edificio, bivacchi oltre al distacco e lancio di mattoni

Assediato dai vandali, il castello di Coriano sarà chiuso di sera

CORIANO. Atti di vandalismo e mancanza di senso civico. L’amministrazione con un’ordinanza regola l’accesso e tutela il castello Malatestiano. L’azione è stata resa necessaria per il verificarsi reiterato di episodi di danneggiamento dell'edificio, distacco e lancio di mattoni, bivacchi e versamento di liquidi, pare a opera di giovani. «Gesti che sono una minaccia alla sicurezza urbana e l'incolumità pubblica, oltre che danneggiano beni che fanno parte del patrimonio storico, artistico e culturale». L'accesso all'area del Castello è consentita da maggio a ottobre dalle 9 alle 22 , mentre negli altri mesi sarà possibile accedere all'interno solo fino alle 20. Inoltre è in vigore il divieto di accesso con qualsiasi veicolo (eccetto mezzi autorizzati), il divieto di bivaccare, arrampicarsi sulle mura, abbandonare rifiuti, danneggiare il luogo con scritte e disegni, procurare disturbo con urla, schiamazzi e musica ad alto volume e di soffermarsi nelle vicinanze delle abitazioni. La permanenza all'interno delle mura e del castello Malatestiano è consentita solo per il tempo strettamente necessario alla visita del luogo storico. Il vicesindaco e assessore alla Sicurezza e al Decoro urbano, Gianluca Ugolini, insieme agli assessori Anna Pazzaglia e Giulia Santoni, ha fatto visita ai residenti all'interno delle mura per illustrare loro l'ordinanza. «A sostegno di questa ordinanza è stato apposto anche un cartello informativo sui divieti, in modo che tutti ne siano sicuramente e puntualmente informati - commenta Ugolini -, chi viola tali indicazioni verrà presto individuato e sanzionato, infatti la zona è già sotto controllo da un sistema di videosorveglianza collegato alla Polizia municipale. Il rispetto del patrimonio pubblico e delle persone che le vivono e le curano è uno degli elementi fondanti del vivere civile». A vigilare sul rispetto dei divieti, oltre alla Polizia municipale, ci saranno anche le Guardie ecologiche volontarie (Gev).

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c