RIMINI

27/08/2018 - 10:18

Perseguita la ex e tenta di bruciarle la macchina

Un riminese di 29 anni è stato arrestato per atti persecutori

RIMINI. Perseguita la ex e tenta di bruciarle la macchina: un riminese di 29 anni è stato arrestato per atti persecutori. Alle prime luci dell’alba i Carabinieri della Compagnia di Rimini hanno eseguito un ordine di custodia cautelare nei confronti di un uomo di 29 anni di origini riminesi. E' accusato del reato di atti persecutori nei confronti della ex compagna. Insonnia e paura, un incubo durato tre mesi per la povera donna. Dopo aver lasciato il fidanzato, lui ha iniziato a tormentarla con migliaia di messaggi e telefonate in ogni ora del giorno e della notte. Non contento - riferiscono i carabinieri che hanno condotto le indagini - ha iniziato a suonare costantemente il campanello di casa durante la notte svegliandola di continuo e rendendole la vita un inferno. Sino all’epilogo, culminato in un tentativo di incendio dell’autovettura della donna, cospargendola di benzina, fortunatamente non andato a buon fine. Finalmente la decisione della vittima, una donna di 25 anni, di denunciarlo ai Carabinieri e il conseguente provvedimento cautelare emesso dal Gip di Rimini.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c