RICCIONE

08/08/2018 - 08:28

di ANDREA ROSSINI

Riccione, in auto con sei amici sfugge all’alt ubriaco. Neopatentato nei guai

Era anche al volante di una vettura che non poteva guidare. Il tentativo di fuga s’infrange contro la sbarra dell’ospedale

Riccione, in auto con sei amici sfugge all’alt ubriaco. Neopatentato nei guai

RICCIONE. Ubriaco al volante di un’auto che non poteva guidare perché troppo potente per lui, con a bordo altri sei amici come se fosse un pulmino, sfugge all’alt della polizia prima di andare a sbattere contro la sbarra dell’ospedale. È il filotto di reati penali e infrazioni al codice della strada che sono costate a un diciannovenne neo-patentato residente a Modena una denuncia all’autorità giudiziaria e l’immediato ritiro del permesso di guida, con tanto di decurtazione di ben 34 punti.

Il giovane è sfrecciato senza battere ciglio di fronte alla paletta che un agente della distaccamento di polizia stradale di Novafeltria ha posto davanti a lui, poco prima dell’alba, lungo la statale Adriatica, all’altezza del chilometro 214. Il ragazzo per paura di dover rendere conto delle varie irregolarità ha fatto la scelta incosciente di peggiorare la sua situazione sfrecciando a forte velocità. Gli agenti si sono messi all’inseguimento della Mini Clubman Cooper sulla quale viaggiava. Nonostante lampeggiante e sirena alle sue spalle il giovane conducente ha cercato di seminare la polstrada con svolte improvvise e accelerazioni. Il risultato? Una volta raggiunta Riccione ha imboccato contromano l’ingresso del parcheggio dell’ospedale Ceccarini ed è andato a schiantarsi, fortunatamente senza conseguenze né per lui né per i passeggeri, contro la sbarra di accesso.

«Siamo venuti in riviera per andare in discoteca», ha detto il ragazzo (classe ‘99), poi risultato positivo all’etilometro (1,40 g/l). Le varie infrazioni gli sno costate, tra l’altro, un verbale da 386€ euro e la decurtazione di 34 punti dalla patente che gli è stata ritirata (al termine del periodo di sospensione della patente dovrà sostenere nuovamente gli esami per il conseguimento di una nuova patente di guida). Nell’auto c’era anche un amico minorenne, di 17 anni: gli agenti hanno contattato la madre che ha autorizzato il suo affidamento a un parente successivamente arrivato sul posto per prenderlo in consegna.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c