RICCIONE

02/08/2018 - 18:14

A Riccione banditi alcol e vetro di notte fino al 10 settembre

Provvedimento in vigore nella zona nord e per gli spettacoli di Deejay on stage

Stop alla vendita di alcolici in strada a Riccione per il weekend

RICCIONE. Pugno duro contro l'eccesso di alcol. Dopo la sperimentazione del weekend, come preannunciato nei giorni scorsi il sindaco di Riccione, Renata Tosi, ripropone da domani al 10 settembre il divieto di vendita di bevande alcoliche nell'area a mare della ferrovia, tra viale Boccaccio e il confine con il Comune di Rimini, dunque Marano compreso, nella fascia oraria tra le 20 e le 7 del mattino. Lo stop riguarda attività commerciali in sede fissa, alimentari su aree pubbliche, pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande in area demaniale. Rimane consentita la somministrazione per il consumo immediato sul posto a condizione che avvenga all'interno dei locali. Per chi sgarra prevista una sanzione amministrativa da 400 euro. Con una seconda ordinanza il primo cittadino impone anche il divieto di vendita, somministrazione o cessione per asporto di bevande contenute in bicchieri e bottiglie di vetro, compresi i distributori automatici in occasione delle serate "Deejay On Stage 2018" in programma in piazzale Roma. Il divieto sarà valido dalle 19 alle 7 nella zona compresa a mare della ferrovia da viale Battisti a viale Bellini fino al mare compresi gli stabilimenti balneari e le aree adiacenti. Sarà inoltre vietato consumare o abbandonare in luogo pubblico bevande di qualsiasi genere contenute in bottiglie di vetro. Nell'area di piazzale Roma in cui si svolgeranno direttamente gli spettacoli, sarà vietato accedere con lattine o bottiglie di plastica chiuse o piene, così come con caschi e zainetti. "Con queste due ordinanze - commenta il sindaco - diamo un segnale evidente: tutelare la sicurezza pubblica di cittadini e turisti e far sì che la città, tramite tutti i suoi operatori, metta in campo servizi che consentano di vivere Riccione e le sue occasioni di svago e divertimento in piena sicurezza". L'estensione del divieto di vendita di bevande alcoliche in una zona circoscritta di Riccione "non intende penalizzare i pubblici esercizi ma al contrario garantire che non venga venduto alcol, soprattutto ai giovanissimi". La seconda ordinanza che replica l'esperienza dello scorso anno a proposito dell'uso del vetro a cavallo dei concerti in piazzale Roma, conclude, è "un ulteriore strumento che darà la possibilità di godere in spensieratezza gli eventi senza incorrere in eccessi".

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c