RIMINI

Folli corse a Marina centro: catturati due turisti belgi

Avevano nascosto l’auto tra quelle parcheggiate presso l’hotel dove alloggiavano. Traditi dalle tracce lasciate dopo lo schianto

03/05/2018 - 13:27

RIMINI. Avevano nascosto l’auto tra quelle parcheggiate presso l’hotel dove alloggiavano ma sono stati ugualmente individuati e sanzionati i due cittadini belgi che nelle prime ore di martedì 1° maggio si erano esibiti in una guida spericolata tra le vie di Marina Centro fino a terminare la propria folle corsa contro la segnaletica stradale di piazza Marvelli. Ed è stato proprio risalendo dalle tracce lasciate nell’urto che gli agenti della Polizia municipale di Rimini intervenuti per il sinistro sono risaliti agli autori della bravata contestando agli autori i danneggiamenti della cosa pubblica e le violazioni al codice della strada.

I frammenti trovati

Dall’analisi dei frammenti rinvenuti a terra gli agenti sono infatti riusciti a determinare come il veicolo che si era dato alla fuga fosse una mini di recente costruzione, proprio di colore scuro come quella poi individuata. Sul posto diversi cittadini confermavano agli agenti che fosse sicuramente una Mini Minor l’auto che era stata vista procedere ad altissima velocità zigzagango sia sul viale principe Amedeo che sul Vespucci fino a raggiungere la Piazza Marvelli dove, in un carosello attorno alla rotatoria della piazza, finivano la propria corsa contro la segnaletica, per poi riprendere a tutta velocità e dileguarsi. Ma la ricerca del veicolo nelle vie interne al lungomare non tardava a dar gli esiti sperati rinvenendo la Mini Minor di targa belga parcheggiata sul retro di un hotel della marina sapientemente nascosta per evitare il rinvenimento. Ma tutto corrispondeva nelle abrasioni e nelle ammaccature con l’urto di quel veicolo con la segnaletica di piazza Marvelli ed anche nelle tracce di vernice lasciata sul posto nell’urto. Prove stringenti che, dopo alcune resistenze, hanno consigliato anche dall’autore rintracciato nell’albergo, a confermare la propria responsabilità nell'accaduto e per questo verbalizzato dagli agenti.

I controlli per la sicurezza 

Controlli stradali specifici anche quelli effettuati questa mattina dal personale del Reparto mobile della polizia municipale di Rimini in materia di autotrasporto e controlli veicoli pesanti. Un’attività di controllo rivolta alla sicurezza della circolazione ma anche alla tutela delle imprese per garantire la leale concorrenza tra le imprese commerciali. Ed è stato durante i controlli che gli agenti hanno potuto constatare direttamente la manomissione del cronotachigrafo di un  veicolo fermato sulla SS 16 e condotto da cittadino italiano. Per questa violazione del Codice della strada è stata contestato al conducente la violazione dell’art. 179 che oltre alla sanzione di 1.800 euro prevede il ritiro della patente di guida.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c