RIMINI

20/01/2018 - 11:53

di ENRICO CHIAVEGATTI

Furto da Spazi, madre denuncia il figlio: «È stato lui per pagarsi la droga»

Il ragazzo, un cesenate di 25 anni, la mattina dopo le aveva chiesto di mettere al sicuro i soldi del bottino

Furto da Spazi, madre denuncia il figlio: «È stato lui per pagarsi la droga»

RIMINI. «Mamma, per favore, mi puoi mettere in un posto sicuro questi soldi che ho rubato stanotte». Questo il tono della richiesta “surreale” se alla base di tutto non ci fosse la storia di un figlio da anni prigioniero della droga, che la mattina del 13 gennaio scorso, si è sentita fare una mamma cesenate.

Colazione sui generis

Che questa volta, però, seppur a malincuore, ha deciso di dare una lezione a quel ragazzo oggi 25enne, sempre pronto a cacciarsi nei guai per procurarsi una dose. Così, anziché sfogare la propria frustrazione urlandogli addosso, come avrebbe fatto un investigatore lo ha “interrogato” per sapere dove aveva messo in atto l’ennesima bravata, spalleggiato dall’amico del cuore e suo coetaneo. E lui, senza battere ciglio, le ha raccontato dello sbarco nel centro di Rimini, e di quali tecniche hanno utilizzato per entrare nell’Antica drogheria “Spazi” di piazza Cavour.

La denuncia

Memorizzate le informazioni ricevute, congedato il figlio, la mamma - immaginabile pensare certamente non a cuor leggero - ha chiamato la stazione dei carabinieri più vicina a casa, ha chiesto del comandante che si presume conosca bene la storia del ragazzo, e gli ha raccontato l’ultima bravata. Il Maresciallo si è subito informato agli uffici dell’Arma di Rimini su chi stesse indagando per questa spaccata e ha prontamente girato le informazioni raccolte alla squadra mobile della questura che, con i propri investigatori e i colleghi della Scientifica, erano impegnati nella visione delle immagini registrate dalle telecamere disseminate nel centro storico.

Avuta conferma del coinvolgimento della coppia di 25enni nel colpo, i due sono stati convocati in questura da dove sono usciti con le denunce per furto aggravato e danneggiamento in concorso.

Le indagini continuano

Per i due tossicodipendenti cesenati i problemi però legati al loro fine settimana da ladri a Rimini potrebbero non essere finiti.

Mentre è escluso il loro coinvolgimento nella spaccata con furto ai danni della Scintilla, una nota gelateria del centro storico vicina a Spazi, sempre attraverso la visione delle telecamere e le testimonianze dei presenti, la polizia sta cercando di capire un loro possibile coinvolgimento in una mini rissa scoppiata poco prima del colpo da Spazi, nel cuore della Vecchia Pescheria.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c