SANTARCANGELO

02/12/2017 - 11:44

Nuova materna a Canonica: lavori in vista

In cantiere la passerella sul Marecchia, la rotatoria in via Togliatti e il recupero della grotta in piazza Balacchi

Nuova materna a Canonica: lavori in vista

SANTARCANGELO. Il consiglio comunale di giovedì scorso si è aperto con la surroga del dimissionario Marco Mussoni (M5s). Al suo posto Fabio Balducci, eletto anche vice presidente del consiglio stesso. Il consigliere Luigi Berlati (Progetto Civico) sostituirà invece Mussoni tra i rappresentanti delle opposizioni nel Consiglio dell’Unione.

L’assise ha approvato l’assestamento di bilancio e l’aggiornamento del Documento unico di programmazione. Il vice sindaco Emanuele Zangoli ha spiegato che fra le voci di entrata più significative figurano il maggiore gettito arretrato di Ici, Iciap, addizionale Irpef e la tassa rifiuti per 165mila euro (in totale il gettito arretrato recuperato nel 2016 è pari a 660mila euro), maggiori trasferimenti dallo Stato per 422mila euro, il rimborso di quote Amir per 41.200 euro e maggiori oneri di urbanizzazione per 200mila euro. Si registrano invece minori entrate per 97mila euro dall’Unione Valmarecchia e 30mila euro dai parcometri.

L’assessore ai Lavori pubblici Filippo Sacchetti ha presentato il piano degli interventi previsti per il triennio. Le ultime opere realizzate nel 2017 sono la rotatoria a San Martino dei Mulini per 120mila euro (lavori in corso) e l’area camper (altro intervento da 120mila euro al via nelle prossime settimane).

I lavori pubblici 2018 riguardano: la costruzione della nuova scuola materna di Canonica: il cantiere aprirà a metà del prossimo anno (1 milione e 700mila euro), la passerella ciclo-pedonale del ponte sul Marecchia (1.050.000 euro), l’ampliamento del bar e la riqualificazione dei bagni pubblici al parco Campo della Fiera (120mila euro), la rotatoria all’incrocio fra via Della Resistenza e via Togliatti (120mila) e il rifacimento del ponticello in via Zanni (53mila euro). E ancora: opere di urbanizzazione in via Alessandrini (150mila), la trasformazione dell’ex biblioteca in Palazzo della poesia (150mila), la messa in sicurezza del Museo Etnografico (98mila euro), il restauro della grotta di piazza Balacchi e la riqualificazione dell’intera piazza (250mila euro tramite Art bonus). Nel 2019 è previsto l’adeguamento sismico della scuola Pascucci (300mila), l’adeguamento dell’impianto elettrico del palazzo comunale (200mila) e la realizzazione del parco Macabucco, in zona Contea.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c