SANITA'

14/01/2017 - 11:42

I pediatri restano senza baby pazienti

L'Ausl sta aggiornando il sistema elettronico e dal "cervellone" spariscono i nomi dei bimbi

I pediatri restano senza baby pazienti

RIMINI. Bimbi cancellati all’improvviso dalle liste dei pediatri, e medici convenzionati che risultano con il pieno di piccoli pazienti quando invece vi sono ancora posti disponibili.

E’ il problema che l’Ausl Romagna si è trovata ad affrontare dall’inizio del nuovo anno e che sta provocando non poche difficoltà e code agli sportelli del Centro unico di prenotazione (Cup) riminese.

L’Azienda sanitaria spiega che è in corso l’aggiornamento del sistema informatico oltre al potenziamento delle linee. In seguito a questo intervento si sono verificati dei problemi tali che alcuni pediatri di libera scelta non hanno ricevuto subito la notifica dei nuovi pazienti.

Di contro l’Ausl chiarisce di aver inviato, tempo addietro, ai pediatri stessi una mail in cui li si pregava di prendere comunque in carico i baby pazienti, mentre la situazione, da un punto di vista strettamente “tecnico”, sarebbe stata regolarizzata in un secondo momento, e comunque non appena possibile.

L’aggiornamento del “cervellone elettronico” dell’Ausl Romagna è tuttora in corso. I problemi sono iniziati una decina di giorni fa e i tecnici ci stanno ancora lavorando. L’indicazione per i medici resta quella di prendere comunque in carico i pazienti.

Ma a creare più disordine ci si è messo anche il periodo. L’inizio di gennaio è infatti da sempre un mese un po’ particolare per la sanità. All’inizio dell’anno scadono infatti varie certificazioni e il Cup (ma non solo quello di Rimini) registra un afflusso più significativo del solito a causa dei rinnovi. Se uniamo a tale difficoltà, quello dei problemi informatici, è facile intuire il perché delle file agli sportelli Ausl. Gli esperti del Ced stanno effettuando gli straordinari per sistemare ogni cosa il più presto possibile, ma i disservizi non sono superati e ci vorrà ancora un po’ di tempo.

Nello scusarsi per il disguido, allo scopo di limitare al massimo le attese ai vari sportelli, l’Azienda coglie l’occasione per suggerire: di rivolgersi al Cup telefonico (servizio Cuptel) per le prenotazioni di visite ed esami specialistici (e ricorda che il relativo numero verde 800 002255 è gratuito). Mentre per quanto riguarda i pagamenti, di utilizzare il più possibile i riscuotitori automatici oppure il sistema di pagamento on line collegandosi al sito www.pagonlinesanita.it.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c