SANTARCANGELO

22/12/2016 - 09:42

I bambini ridisegnano gli spazi della sosta in viale Mazzini

Presentato alla scuola Pascucci il progetto "Era un parcheggio"

 I bambini ridisegnano gli spazi della sosta in viale Mazzini

SANTARCANGELO. Dalle idee del percorso partecipato Era un parcheggio alla progettazione dello spazio di sosta di viale Mazzini: i desideri dei bambini diventano realtà. Ieri mattina alla scuola elementare Pascucci si è infatti tenuta la presentazione del progetto partito dalle idee e desideri espressi dai 114 bambini delle classi quinte. Fra le novità previste dalla soluzione progettuale, l’ampliamento dello spazio pubblico, ottenuto grazie allo spostamento della recinzione a ridosso del marciapiede che, come suggerito dai bambini, verrà suddiviso in un’area giochi e una relax. L’ambiente sarà inoltre caratterizzato da fiori, piante aromatiche e rampicanti che fungeranno anche da barriera rispetto alla strada.

Il progetto segue i principi di accessibilità e di sostenibilità ambientale e riuso creativo di materiali così come emerso dal percorso partecipato. L’architetto Patrizia Fiannaca dei Servizi urbanistici comunali, insieme agli architetti dello studio Locarc Emanuele Semprini, Andrea Sperandio e Alessandro Lontani, hanno elaborato il progetto di riqualificazione che verrà realizzato nel corso del 2017.

«Questo progetto, che possiamo considerare come una riscrittura in chiave moderna del murale realizzato alla fine degli anni Cinquanta dagli alunni del maestro Flavio Nicolini, e che ancora oggi si può ammirare alla Pascucci - sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Filippo Sacchetti -, rientra a pieno titolo fra gli interventi di Santarcangelopiù, progetti per la città che l’amministrazione comunale ha lanciato nelle scorse settimane e che ha fra gli obiettivi strategici, proprio quello di riqualificare spazi pubblici e privati in modo che famiglie e bambini possano sentirsi al centro dello spazio cittadino».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c