CESENATICO

26/07/2018 - 15:08

Piattaforme, accolto il ricorso dell'Eni: l'Imu non è da versare

Doccia gelata per il Comune su un contenzioso da 3,8 milioni per l’imposta 2014-2015

Piattaforme, accolto il ricorso dell'Eni: l'Imu non è da versare

Una delle piattaforme in Adriatico (Immagine d'archivio)

CESENATICO. Dopo nove lunghi mesi di attesa è arrivato il deposito delle sentenze da parte della Commissione Tributaria Provinciale di Forlì, con la quale viene accolto il ricorso di Eni Spa rispetto al pagamento dell'Imposta municipale propria (Imu) per gli anni 2014 e 2015. Si tratta di avvisi di accertamento il cui ammontare è pari a 3.800.000 euro circa.
L’udienza si era svolta lo scorso 23 ottobre 2017 presso la Commissione Tributaria di Forlì, dopo che Eni Spa aveva avanzato ricorso agli avvisi di accertamento emessi dal Comune di Cesenatico per l’IMU 2014 e 2015. Si ricorda che le due precedenti annualità 2012 e 2013 erano state regolarmente versate da Eni Spa senza alcun ricorso, mentre per le annualità ICI 2010-2011 la società petrolifera aveva ritirato il ricorso alla vigilia dell’udienza. “Si è trattato – afferma il Sindaco Matteo Gozzoli – di una doccia fredda, un completo ribaltamento della giurisprudenza. Numerose sentenze della Cassazione avevano preso un indirizzo consolidato, ma inspiegabilmente la motivazione della Commissione tributaria provinciale si è basata su una risoluzione del MEF (n.3/DF) del 1° giugno 2016 che di fatto affermava la non accatastabilità delle piattaforme. Ora ci prepariamo per il ricorso presso la Commissione tributaria regionale".

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c