RAVENNA

Insulti e minacce razziste ai bimbi. Due episodi choc al Cre della Rocca

La denuncia di uno degli educatori: «Contro di noi anche un uomo con un coltello, avvisati i vigili»

di ANDREA TARRONI

26/07/2018 - 08:41

Insulti e minacce razziste ai bimbi. Due episodi choc al Cre della Rocca

RAVENNA. In meno di due settimane due episodi inquietanti, di chiara matrice razzista. Il primo anche dai risvolti violenti. Entrambi accaduti alla Rocca Brancaleone e all’indirizzo di bambini. Si tratta dei partecipanti del Cre di Città Meticcia. L’associazione da anni propone attività ricreative, sportive e culturali a bambini residenti a Ravenna e di ogni provenienza: italiana, nordafricana, subsahariana ed est-europea sono le aree geografiche prevalenti nella cinquantina di partecipanti di quest’anno.

«Pochi giorni fa ero assieme alla mia collega Jenny Burnazzi e ad altri operatori coi bambini alla Rocca – racconta Matteo Cavezzali, giornalista, scrittore e coordinatore del laboratorio di teatro -. Con Jenny faccio quest’esperienza da sei anni. Si avvicina questo signore, che appariva alterato e poco lucido. Urla violentemente ai bambini “andatevene al vostro Paese” e “vi ammazzo tutti”. Particolare raggelante: aveva un coltello da tavola in mano». La storia completa sul Corriere Romagna in edicola oggi. 

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c