RAVENNA

20/07/2018 - 13:03

di ALESSANDRO CICOGNANI

L’ultima tentazione del Pd Di Maio ospite alla festa nazionale

I vertici del partito al lavoro per portare il leader dei 5 stelle alla kermesse del Pala De André

L’ultima tentazione del Pd Di Maio ospite alla festa nazionale

RAVENNA. Luigi Di Maio alla Festa dell’Unità? Sembrerebbe un paradosso. E invece potrebbe diventare realtà. Al momento però nulla di ufficiale, ma solo ufficiose indiscrezioni che trapelano dalle stanze del Pd nazionale e locale. Che vedrebbe nella presenza del neo ministro del lavoro alla sua festa un modo per rompere il ghiaccio con il Movimento 5 Stelle. Secondo il segretario provinciale del Pd, Alessandro Barattoni, l’eventuale presenza a Ravenna del leader pentastellato «potrebbe rivelarsi un bel momento di confronto, che è di fatto il sale della politica». Resta il fatto che per ora non è dato ancora sapere se l’invito sia stato recapitato al mittente, ma soprattutto su questi decidere o meno di accettare.

«Per Ravenna e il Pd non sarebbe certo una novità – ci tiene a precisare Barattoni – dato che alla festa provinciale più volte sono stati organizzati dibattiti con esponenti di altri partiti politici. Il nodo della questione, in questo caso, è se deciderà o meno di accettare in caso di invito. Visto che sappiamo che in generale non sono molto avvezzi al confronto». È chiaro che se l’ospitata dovesse essere confermata, anche se si tratterebbe di un caso fino ad ora mai accaduto, non si tratterebbe certo di un comizio. L’idea sarebbe infatti quella di far sedere davanti agli spettatori Di Maio, insieme a un esponente del Partito democratico e al centro un moderatore (presumibilmente un giornalista politico di fama).

Già confermati

In attesa che si dissolva la nebbia attorno alla presenza del ministro a 5 stelle, la dirigenza nazionale del partito di centro sinistra, che si occupa di organizzare tutti gli incontri anche di Ravenna, ha già confermato i dibattiti con i suoi volti principali. Dal Nazareno si hanno infatti già le conferme dell’ex presidente del consiglio ed ex segretario del Pd Matteo Renzi. Già in calendario anche l’arrivo dell’ultimo presidente del consiglio Paolo Gentiloni, che ha dato la sua disponibilità a intervenire nel corso di una delle giornate di dibattito. Infine garantita anche la presenza del neo eletto segretario nazionale del Partito democratico Maurizio Martina.

I giorni delle ospitate chiaramente sono ancora tutti da decidere, ma i nomi sono senza dubbio altisonanti per questa Festa dell’Unità che si terrà dal 24 agosto al 10 settembre.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c