RAVENNA

06/07/2018 - 12:23

di MATTEO MISEROCCHI

Simulatori moto gp ristoranti e giochi: ecco l’area Ducati a Mirabilandia

Posata ieri la prima pietra dell’area tematica interamente dedicata al gruppo di Borgo Panigale: presenti anche i piloti Dovizioso e Melandri

Simulatori moto gp ristoranti e giochi: ecco l’area Ducati a Mirabilandia

RAVENNA. Mirabilandia diventa terra della Ducati e regala un'altra eccellenza al territorio romagnolo. Con un investimento da 25 milioni di euro sono partiti i lavoro per realizzare all'interno del parco divertimenti uno spazio dedicato al marchio di motociclette completo di: simulatori, ristorante, 4 differenti giochi (fra cui un roller coster rivoluzionario dedicato alle due ruote) e tanto altro ancora. Un progetto già avviato che si dovrebbe concludere per l'inizio della prossima stagione, voluto dalla Parques Reunidos, la multinazionale spagnola che possiede ben sessanta parchi nel mondo. Jesus Fernandes Moran, presidente di questa catena ha spiegato di voler fare di Mirabilandia un parco sempre più attraente. Sono state 1 milione e mezzo le presenze registrate nel 2017 e si cerca ancora di crescere. All'incontro per illustrare il mega progetto erano presenti, oltre allo stesso Moran, anche i vertici di Mirabilandia (Riccardo Mercante, direttore, ed Elia Zanato, responsabile tecnico), oltre all'amministratore delegato di Ducati, Paolo Domenicali, all'assessore regionale al turismo Andrea Corsini, al suo collega ravennate Roberto Fagnani, ed ai piloti Andrea Dovizioso, MotoGp, e Marco Melandri, Superbike. «Proprio ieri (il 4 luglio ndr) – ha spiegato Mercante – Mirabilandia ha compiuto 26 anni e lo ha fatto forte delle sue 50 attrazioni e del milione e mezzo di visitatori del 2017. Adesso ci apprestiamo a fare un investimento importante, di circa 25 milioni di euro, per costruire un palazzo dedicato a Ducati, con una piazza, un ristorante, simulatori e 4 differenti attrazioni: due per i bambini e due per i grandi. Fra questi un roller coster innovativo dedicato alle due ruote».

Attrazione a due ruote

E' toccato a Zanato spiegare questa meraviglia, fatta di un abitacolo per due persone, simile a quello di una motocicletta, in cui si può accelerare o frenare, in due percorsi paralleli, ciascuno di 550 metri di lunghezza in cui si possono provare accelerazioni importanti in tutta sicurezza. «Anche Ducati è nata il 4 luglio – ha aggiunto Domenicali – e con 56mila motociclette vendute nel 2017, oltre a vittorie in MotoGp e Sbk, stiamo vivendo un periodo di grandi successi. Non produciamo solo motociclette, ma anche passione, per abbigliamento, eventi, gare. L'idea di questa zona, in cui si possono divertire le famiglie ed i bambini vengono portati ad amare le motociclette in sicurezza ci piace molto». Corsini ha poi sottolineato: «l'onore e l'onere di guidare una Regione all'avanguardia nel turismo, grazie ad eccellenze uniche che si sommano. Lo scorso anno abbiamo toccato i 57 milioni di turisti e nei primi 5 mesi del 2018 abbiamo già alzato l'asticella del 10%. Possiamo farlo grazie ad eccellenze enogastronomiche, luoghi di grande bellezza e cultura, e patrimoni quali Ducati, Ferrari e Lamborghini».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c