CERVIA

07/03/2018 - 15:46

Eletti i rappresentanti dei Consigli di zona: l'affluenza media è stata del 25,82%

Sono 5 per ciascuno. Dovranno presentare progetti e soluzioni all'Amministrazione

Eletti i rappresentanti dei Consigli di zona: l'affluenza media è stata del 25,82%

CERVIA. Un folto gruppo di cittadini si è candidato alle elezioni dei nuovi Consigli di zona, la cui affluenza media è stata del 25,82 per cento degli aventi diritto, contro la percentuale del 10,93 per cento registrata con il precedente sistema di voto. I candidati hanno dovuto esporre le proprie motivazioni, presentandosi ai cittadini con idee e proposte per la propria comunità. Sono stati dunque eletti 5 consiglieri per ogni parlamentino, che avranno il compito di presentare progetti e soluzioni all'Amministrazione comunale

Il Comune “ci crede fortemente”, e li supporterà con un ufficio partecipazione a loro dedicato, oltre che con una specifica formazione. Il piano delle attività del quartiere verrà votato a preventivo e consuntivo dall'Assemblea di tutti i cittadini che vorranno partecipare, “con pari dignità di ognuno, nel rispetto del principio della democrazia diretta”.

Ogni candidato eletto dovrà però rispettare il decalogo etico sottoscritto, che pone alcune regole del buon rappresentate della comunità in cui vive.

Presidente è il consigliere che ha ricevuto il maggior numero di voti in ognuno degli otto quartieri. Bianca Verri presiederà dunque il Cdz di Cervia centro, Barbara Bellettini quello di Milano Marittima, Lorena Berti quello di Savio, Antonio Ciani quello di Castiglione, Cinzia Bravaccini quello di Pisignano – Cannuzzo, Gianluca Raggini quello di Montaletto – Villa Inferno, Claudia Zavalloni quello odi Pinarella – Tagliata e Gianluca Gattamorta quello della Malva nord.

«Per la nostra Amministrazione questi strumenti di partecipazione e cittadinanza attiva sono fondamentali – dichiarano il sindaco Luca Coffari e l’assessore Gianni Grandu –. E’ quindi fondamentale che tutti i cittadini diano il proprio contributo. Noi saremo al loro fianco, senza ripetere vecchi schemi di contrapposizione politica, ma lavorando nell'interesse del quartiere e per il bene comune. Il nostro obiettivo primario è quello di non lasciare solo nessuno o nessuna zona, evitando periferie fisiche e sociali». m.p.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c