CERVIA

«Un autovelox a Cannuzzo per far andar piano le auto»

L'assessore Grandu preannuncia l'installazione di un box dopo il ferimento di un 11enne che stava attraversando la strada sulle strisce pedonali

di MASSIMO PREVIATO

03/02/2018 - 12:47

«Un autovelox a Cannuzzo per far andar piano le auto»

CERVIA. Pista ciclabile e box velox per mettere in sicurezza l’abitato di Cannuzzo. Il Comune annuncia alcuni provvedimenti dopo l’incidente dell’altro ieri, nel quale un’auto ha investito un ragazzino di 11 anni. La prognosi è di 7 giorni ma la paura è stata tanta, e da parte dei residenti scoppia la protesta. «Attraversano il centro abitato a forte velocità», lamentano, chiedendo misure urgenti per fronteggiare il fenomeno. Che gli automobilisti spingano il piede sull’acceleratore lo conferma proprio l’ultimo incidente, nel quale la vittima era sulle strisce pedonali, per giunta davanti alle Poste; ma il giovane pedone è stato travolto da una Fiat Panda con alla guida un donna residente a Pisignano. Nemmeno una zona molto popolata e l’attraversamento protetto, quindi, fanno abbassare la velocità. E allora che fare? «Abbiamo già messo in bilancio i fondi per una nuova pista ciclabile – annuncia l’assessore Gianni Grandu -, che dal cimitero attraverserà tutto il paese. Dovrebbe essere un buon deterrente per la sicurezza dei residenti. Inoltre stiamo concertando con la Provincia l’introduzione dei box velox. Peccato che la stessa amministrazione provinciale non consenta la collocazione dei dissuasori, poiché la via Salara è una strada di grande scorrimento, e per le ambulanze sarebbe un disastro. La zona comunque è già dotata di una efficace illuminazione».

La soluzione delle macchinette che immortalano gli automobilisti indisciplinati verrà adottata anche in altre aree a rischio della città. I due autovelox della statale Adriatica, situati vicino alla chiesa Madonna del pino, hanno praticamente “azzerato” gli incidenti.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c