RAVENNA

04/01/2018 - 12:21

Tentano furto al Grand'Italia ma stavolta il colpo va a vuoto

Preso di mira un altro bar in piazza del Popolo. Stavolta nessuna spaccata, i ladri sono riusciti a far uscire dalla guida la vetrata. Nel fondo cassa però non c'era nulla

Tentano furto al Grand'Italia ma stavolta il colpo va a vuoto

RAVENNA. Nuova sfida alle forze dell’ordine da parte della banda che nelle ultime settimane ha messo a segno spaccate e furti in decine di attività commerciali.

Ennesimo blitz

Dopo gli arresti e i fermi dei giorni scorsi dei carabinieri, nella notte tra martedì e ieri i ladri sono tornati ad agire in pieno centro storico. Ai raid di Natale ai bar Il Nazionale e La Tazza d’Oro e dopo quello a ridosso di capodanno in via Cairoli, nel mirino questa volta è finito il Grand’Italia, sempre in piazza del Popolo.

Sfida alle forze dell’ordine

Sprezzanti del pericolo di essere immortalati dalle numerose telecamere presenti nella zona, i malviventi hanno effettuato il blitz nel bar situato sotto il porticato del Comune.

L’incursione

Stavolta però per entrare non hanno avuto bisogno di danneggiare la vetrata lanciando tombini, divenuta una sorta di “firma” delle scorribande, ma dopo aver cercato di forzare le vetrate degli accessi secondari di piazza XX settembre e di via Santi Muratori, sono riusciti a passare dall’ingresso principale facendo uscire dalla corsia il pannello in vetro.

Una volta all’interno hanno cercato di sottrarre il fondo cassa, ma non trovando nulla sono dovuti uscire a mani vuote.

La scoperta dell’incursione è avvenuta solo ieri mattina alla riapertura, quando camerieri e baristi si sono presentati al lavoro trovando la porta aperta e il bancone in disordine.

Le indagini

Sul posto si sono portati in prima battuta gli agenti delle Volanti; del caso si stanno occupando i poliziotti della Squadra mobile che stanno verificando eventuali punti di contatto con gli altri episodi commessi nella zona nelle ultime settimane.

Escalation senza fine

Quello scoperto ieri è infatti l’ultimo di una serie di colpi messi a segno da metà novembre. Le forze dell’ordine ipotizzano che dietro vi sia un gruppo di giovani di cui farebbero parte sia i due ragazzi arrestati nella notte tra il 14 e il 15 dicembre dopo un’intrusione in una pizzeria d’asporto sia i due minorenni fermati a ridosso del capodanno per il furto in una piadineria.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c