OMICIDIO

Proiettato il video della moglie uccisa, Cagnoni sviene in aula

Il dermatologo è accusato di aver ammazzato la moglie. Momenti di tensione ieri in tribunale

24/11/2017 - 16:55

Cagnoni scrive al Corriere: «Giulia sa che non l'ho uccisa»

Matteo Cagnoni con il suo legale Giovanni Trombini

RAVENNA. Si è accasciato di fronte al video che mostrava le riprese della scena del crimine e in particolare del corpo massacrato della moglie. E' accaduto questa mattina in tribunale a Ravenna durante il processo che vede il noto dermatologo Matteo Cagnoni imputato davanti alla Corte d'Assise per l'omicidio della moglie Giulia Ballestri ammazzata a bastonate nel settembre 2016 all'interno di una villa di famiglia in via Padre Genocchi. Sono stati momenti di tensione. Sullo schermo dell'aula è stato proiettato il video girato dalla polizia scientifica sul luogo del delitto. Durante le immagini Cagnoni ha avuto un sussulto e poi è improvvisamente caduto dalla sedia.
Le immagini mostravano le tracce del delitto disseminate per la villa e il corpo della vittima, abbandonato nello scantinato, seminudo e segnato da numerosi colpi. 

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c