GELO

13/01/2017 - 12:10

Volontari anti freddo al canile

«Portiamo coperte per tenerli caldi»

Volontari anti freddo al canile

foto MASSIMO FIORENTINI

RAVENNA. Le temperature abbondantemente sotto zero di questi giorni mettono in crisi anche i cani e i gatti meno fortunati, quelli che non hanno un padrone e che quindi passano le loro giornate al canile o nelle colonie feline sparse sul territorio.

Al canile, gestito dal Comune di Ravenna, al momento sono 75 gli esemplari ospitati: «Molti dei cani presenti nella struttura sono adulti o anziani - spiega Roberta Benigno dell’ufficio comunale Diritti degli animali -; anche in questi giorni di grande freddo riusciamo a garantire una situazione confortevole. C’è un reparto infermeria ben riscaldato e l’opportunità di ripararsi non manca per tutti i nostri ospiti. Chi infatti è nei box può sostare nelle parti semiaperte e anche in aree ancora più riparate dove arriva una sorta di riscaldamento comune».

Tra le associazioni che prestano servizio di volontariato all’interno del canile vi è la Clama: «La situazione è sotto controllo - dice Cristina -: in caso di necessità portiamo coperte utili per gli animali. All’interno della struttura ci sono diversi locali con un clima ben temperato e chiediamo all’amministrazione che in un prossimo futuro ci possano essere ancora più aree dotate di riscaldamento. Sarebbe un passo in avanti significativo per la tutela degli animali».

Cristina raccomanda massima attenzione anche ai padroni degli animali: «Non sistemate i vostri cani e gatti al freddo, in questi giorni di difficoltà non bisogna lasciare nulla al caso - dice -. E’ importante trovare una sistemazione confortevole o per lo meno al riparo dal gelo. Ci rendiamo conto che a volte non è semplice, ma basta una cuccia ben riparata o una collocazione temporanea in garage».

A soffrire il tempo inclemente sono anche le numerose colonie feline presenti sul territorio: «In questo caso - spiega Cristina - le nostre volontarie aiutano gli animali con cucce coibentate e numerose coperte».

Se la situazione del nostro territorio appare sotto controllo per la salute degli animali da compagnia, lo stato delle cose è ben diverso nel Sud Italia che è stato investito da un’ondata di freddo con pochi precedenti: «I nostri colleghi del Sud sono in difficoltà - dice Cristina -, per questo stiamo lanciando vari appelli per aiutarli. Se qualcuno ha coperte che non utilizza può portarle da noi e le faremo avere a chi ne ha più bisogno. Ci sono tante associazioni che si prendono cura degli animali che in questo momento sono in difficoltà. Per chi ha qualcosa da portarci, che sia utile per combattere il freddo, può scriverci a clama2010@libero.it oppure telefonare al 3496123736». (ro.art.)

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimo

    15 Gennaio @ 14.51

    Il volontariato è sia una risorsa, ma anche un valore morale che migliora la società in ogni suo settore. Premesso questo le associazioni di volontariato che operano all'interno del canile sono principalmente due CLAMA ed ENPA, ma vi sono anche vari volontari non iscritti a nessuna organizzazione. Vorrei integrare il presente articolo parlando brevemente del lavoro svolto dagli operatori del canile e che pochi citano. Abbiamo la fortuna di avere degli operatori che si adoperano oltre gli obblighi imposti dalla loro mansione (cosa non scontata) e che del loro lavoro hanno fatto una passione tanto è vero che non è raro vederli dedicare moltissimo tempo ad un singolo cane sapendo che poi dovranno rimanere oltre l'orario di lavoro. Senza di loro si farebbe fatica a gestire periodi difficili come il gran freddo o il gran caldo. Infine ringrazio i ravennati per le loro donazioni di cibo e di coperte, Vi saluto Massimo (volontario al canile da 10 anni).

    Rispondi

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c