CASTEL SAN PIETRO

07/01/2019 - 11:07

Scuola Sassatelli: imprese donano arredi per la nuova mensa

Il sindaco: «Il gesto testimonia il legame fra il mondo imprenditoriale e Castel San Pietro Terme»

Scuola Sassatelli: imprese donano arredi per la nuova mensa

CASTEL SAN PIETRO. Mentre stanno per concludersi i lavori dell’ampliamento della scuola primaria Sassatelli, giunge la notizia che 16 imprese del territorio hanno donato all’amministrazione comunale gli arredi per la nuova mensa scolastica. Sono (in ordine alfabetico): Arcadia, Cantine Sgarzi, Carrozzeria Lannutti, CM Fima, Dalfiume Grandi Vini, Fap Investments, Grande Sole, Hathor, Masterpav, M.B.M. Conti Stefano, O.M.A., Robopac, Teko Telecom, Terme di Castel San Pietro, Walvoil, Zimo Infissi. Hanno donato in tutto 34 kit, composti ciascuno da 1 tavolo e 6 sedie (per un totale di 34 tavoli e 204 sedie), per un valore complessivo di 16.425,25 euro.

«Ringrazio queste aziende per la donazione degli arredi per la nuova mensa scolastica, che andranno a completare una delle più importanti opere pubbliche che realizziamo in questo mandato amministrativo – afferma il sindaco Fausto Tinti –. Un gesto che testimonia del profondo legame esistente fra il mondo imprenditoriale e la città e il territorio di Castel San Pietro Terme».

La nuova struttura consentirà di aumentare gli spazi dedicati alla didattica nell’attuale plesso e di mettere a disposizione di alunni e insegnanti una nuova mensa più ampia e confortevole, che potrà essere utilizzata anche come sala civica polivalente.

L’edificio ha forma rettangolare e superficie complessiva di oltre 600 mq, di cui circa 360 occupati dalla sala principale, attorno alla quale sono disposti gli spazi accessori e di servizio (porzionamento pasti, lavaggio, dispensa, spogliatoi, servizi, depositi, locali tecnici). Per accedervi direttamente dall’edificio scolastico, è stato costruito anche un corpo di collegamento di 93 mq. Per l’accesso dall’esterno alla sala civica/polivalente, che potrà ospitare un pubblico di 300 persone circa, si utilizzerà un cancello già presente nella recinzione a sud della palestra, che servirà anche come corsia carrabile per le attività di carico e scarico relative al servizio di refezione.

La struttura è stata costruita completamente in legno, con tecnologia a pannelli prefabbricati. Sulla copertura, a falda leggermente inclinata, anch’essa in legno, saranno installati pannelli solari termici e fotovoltaici.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c