IMOLA

20/08/2018 - 18:15

Imola, si dimette il presidente del Con.Ami

Decisione presa dopo le divergenze emerse tra il sindaco imolese e i soci del Consorzio

Imola, si dimette il presidente del Con.Ami

Stefano Manara

IMOLA. Stefano Manara lascia l’incarico di presidente del Con.Ami, il consorzio multiservizi partecipato al 65% dal Comune di Imola. «Recentemente si sono profilate divergenze di grado superiore rispetto alle possibili proposte gestionali», scrive nella lettera con cui anticipa le sue dimissioni con decorrenza immediata, che verranno ufficializzate nel corso della prossima riunione del Cda, in programma venerdì prossimo.

Lo scontro Sangiorgi-sindaci

Non manca un riferimento diretto alla spaccatura fra la prima cittadina di Imola Manuela Sangiorgi e i 22 sindaci dei comuni soci del Con.Ami emersa nei giorni scorsi. La decisione di Manara di dimettersi, infatti, arriva «anche in conseguenza dei profondi cambiamenti scaturiti a seguito degli effetti elettorali e della lettera della presidente dell’Assemblea ai Comuni, nella quale si mettono in discussione le regole stesse del consorzio (Statuto) e le funzioni del suo governo».

La lettera

In generale, «nell’assemblea del 3 agosto scorso è emersa la primaria esigenza di un chiarimento politico e strategico complessivo, su base territoriale e relazionale, che travalica i confini gestionali», aggiunge Manara. «I Comuni devono poter disegnare le proprie strategie anche su temi per i quali vi siano visioni in discontinuità; in particolare, in questa fase, il Comune di Imola. Altrettanto vitale è che il consorziato di maggioranza svolga il tradizionale ruolo utile a creare le condizioni per trovare le necessarie unità d’intenti».
Alla luce di quanto emerso «ritengo che le dimissioni possano contribuire a far comprendere in modo più netto come trovare i nuovi equilibri non sia onere del Con.Ami bensì dei suoi consorziati e la scelta possa dare il carattere dell’urgenza al chiarimento», continua Manara. «Peraltro, la situazione non ha consentito negli ultimi mesi di guidare il Consiglio di amministrazione verso posizioni sempre unanimi rispetto alle azioni da compiere».

Opportunità e rispetto

Dunque, «questioni di opportunità e il profondo rispetto che nutro verso le istituzioni locali, in primis il Con.Ami stesso, mi inducono a lasciare anticipatamente rispetto alla naturale scadenza», conclude Manara. «Sono onorato di aver contribuito per un tratto ad una storia così unica e prestigiosa, ringrazio tutti per la fiducia e la collaborazione che mi hanno voluto garantire, formulo i miei migliori auguri per il futuro del consorzio». La gestione operativa del Con.Ami passerà al Direttore generale Stefano Mosconi.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c