IL BANDO

23/01/2014 - 10:15

Tutti in fila per comandare la polizia municipale

Sono cinquanta le domande arrivate al Comune di Imola per concorrere al ruolo di dirigente

Tutti in fila per comandare la polizia municipale

IMOLA. Tutti in fila per fare il comandante della polizia municipale. Il bando per la selezione del nuovo dirigente comunale con funzioni di comandante della Pm imolese, emesso per coprire il ruolo che a maggio scorso Giorgio Benvenuti ha lasciato per rientrare al comando di provenienza, nel comune di Casalecchio, è scaduto lunedì. Le domande giunte in municipio sono una cinquantina, che alla luce delle qualifiche ed esperienze richieste dal bando di concorso non sono poche. «Evidentemente Imola è una bella piazza», commenta il vicesindaco e assessore alla polizia municipale Roberto Visani, mentre in municipio si attende di capire se altre domande spedite prima della scadenza del bando siano ancora in viaggio. Certo Imola non è Scampia a Napoli e non è nemmeno il quartiere Quarto Oggiaro di Milano. Certo. Fatto sta che per indossare la divisa e prendere in mano il comando imolese di Pm c'è la coda. L'incarico è un incarico da dirigente. Qualifica che per il comandante Benvenuti voleva dire contare su uno stipendio di circa 86mila euro lordi. Inoltre si tratta di un incarico fiduciario, legato cioè alla scelta del sindaco Daniele Manca e al suo mandato: dopo sei mesi di prova la prospettiva minima è un contratto a tempo determinato che se non ci saranno scossoni politici terminerà nel 2018. Ai candidati veniva chiesto di essere in possesso del diploma di laurea in giurisprudenza o economia e commercio o della laurea specialistica o magistrale in giurisprudenza o lauree equipollenti, unitamente a 5 anni di esperienza in posizione di responsabile di vertice di corpi di polizia. Competenze che a sorpresa non hanno fatto più di tanto selezione se, come riferisce Visani, ad un primo controllo le domande che non rispondono a questi requisiti sarebbero pochissime. Verificati i titoli, verrà nominata una commissione tecnica che valuterà i candidati in un colloquio. Stilata la graduatoria sarà poi il sindaco ad approvare o rifiutare il nominativo uscito dalla selezione. Vista l'entità delle domande presentate, sarà assai difficile che il nuovo comandante della Polizia municipale di Imola venga nominato prima che trascorra un mese. Come annunciato prima di Natale, alla Pm è attesa un'altra novità, vale dire l'ingresso di due agenti in più per rafforzare il ruolo che la polizia locale ha sul territorio. (s.s.)

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paolo

    01 Maggio @ 19.13

    La vergogna di questo paese nn è certamwnte lo stpendio del dirigente ormai responsabilizzato dalla legge brunetta ma l'ignoranza di chi, postando forse dalla cina vorrebbe praticamente equiparare lo stipendio dell'operaio con quello di chi invece ha scelto di nn lavorare subito per potersi dedicare allo studio per poi far psrte della cd. Classe dirigente ed assumersi responsabilità che l'operaio evidentemente non ha. Questo modo di ragionare è vergognoso perché profondamente ipocrita. Inoltre i tagli dovrebbero forse rivolgersi ai manager, ai politici e agli alti magistrati, gente da €.500.000 all'anno.

    Rispondi

  • Paolo

    01 Maggio @ 12.25

    Antonbell. A parte che un (povero) operaio prende più di 1200 euro al mese, ma tu davvero pensi che uno si sacrifica sui libri per anni per poi prendere poco più di un (povero) operaio? Ma dove vivi? In cina?!? E poi scusa ma prima di dimezzare gli stipendi di gente che cmq grazie alla legge brunetta almeno ora è responsabilizzata a determinati obiettivi forse occorrerebbe prima tagliare stipendi e pensioni dei grandi manager quelli dei politici e quelli degli alti magistrati non credi?

    Rispondi

  • Antonio

    23 Gennaio @ 13.40

    la vergogna dell' ITALIA basta con queste retribuzione folli ma non si vergognano dove sono i famosi tagli del governo? veramente ridicolo mentre un povero operaio con 1,200 euro non arriva a fine mese! basta basta!!! lo stipendio giusto? gli devono dare il doppio di un operaio 2.500 euro e più che sufficiente e pensate quanti comandanti in tutti i comuni italiani altro che manovre economiche si farebbero, se cominciassero a tagliare queste cosa vergognaaaaaaa!!!! Firma: un cittadino incazzato!

    Rispondi

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c