RIMINI

15/11/2018 - 06:15

di ERIKA NANNI

Chef stellati in moto portano in tv lo street food made in Rimini

Quattro puntate del nuovo format sul cibo di strada in onda da domenica su “Food Network”

Chef stellati in moto portano in tv lo street food made in Rimini

RIMINI. Le ultime pagine, gli spazi ritagliati negli articoli conclusivi dei manuali di cucina sono ormai un lontano ricordo. Il “salto di qualità” dello street food è ormai storia. Un salto che il cibo di strada made in Rimini ha fatto con tanta energia da raggiungere lo schermo della televisione, approdando sul canale 33 del digitale terrestre. Domenica mattina a partire dalle 11.35 andranno infatti in onda su “Food network” le prime due puntate del nuovo format televisivo dal nome inequivocabile: “Rimini street food”. Il 25 novembre si prosegue con due nuovi appuntamenti allo stesso orario. E a fare strada lungo il percorso tra piadine e sardoncini, saranno 4 chef di fama mondiale a bordo di 4 fiammanti Ducati.

«Quando mi hanno presentato il progetto mi sono chiesto perché lo “dovevo fare” - racconta Andrea Gnassi, seduto al tavolo dei relatori alla conferenza di presentazione presso lo Scrumbler Ducati di Bologna - e la risposta che mi sono dato è stata che se lo avessi fatto mi sarei sentito “meglio” italiano. Non “più” italiano, proprio “meglio”. Perché mettere insieme il meglio della cucina, con il meglio della meccanica e del territorio permette di rappresentare il “meglio” dell’Italia». E il desiderio di continuare a dipingere questa Italia “migliore” porta il sindaco Gnassi a fissare nuovi traguardi. Quella strada che i cuochi stellati percorreranno in sella alle Ducati, infatti «mi piacerebbe che arrivasse fino al “circo pazzo” dell’8 ½ - confessa il primo cittadino riminese - entrando nel tendone di Almeni»,

C’era una volta una mappa

«Per conoscere davvero il cuore di una città bisogna conoscere il suo cibo - dice Filippo Polidori, uno dei “pionieri” del cibo servito e consumato “per strada”, una modalità di fruizione tanto apprezzata da ideare il format di “Rimini Street food” - e allora, cosa c’è di meglio dello street food?». La passione di Polidori per il cibo gustato senza tante cerimonie è nata «nel lontano 2011, con il progetto di “mappatura” dei migliori locali di cibo di strada presenti a Rimini - racconta l’imprenditore, che di mestiere si occupa di comunicazione - quando ancora non c’erano né programmi tv, né il concetto di street food, e soprattutto, gli chef non erano delle celebrità». La scelta di partire proprio da Rimini è nata invece «dal desiderio di porre il punto di inizio proprio laddove è nato il turismo balneare. E se il progetto è andato in porto, approdando fino in tv, - sottolinea Polidori - è anche grazie al supporto subito ricevuto da un “sindaco sognatore” come Andrea Gnassi».

La regina è sempre lei…

A smettere cappello e grembiule bianco per indossare guanti e giacca di pelle, saranno gli chef stellati Norbert Niederkofler, Riccardo Monco, Moreno Cedroni e Giancarlo Perbellini, che porteranno a spasso i telespettatori tra chioschi e botteghe del territorio riminese. E A Rimini, dire street food, è come dire “piadina”. Uno dei volti più celebri e più ricorrenti sullo schermo della tv sarà proprio quello della “mitica” Lella, con i fiori sul cappello e le mani in pasta per dar vita a classiche piade e ripieni gourmet. Proprio lei, ieri pomeriggio ospite presso la trasmissione di Rai 1 “Detto fatto” nella veste di tutor, per insegnare al pubblico a casa a fare la piada. Il sorriso e l’esperienza della Lella torneranno su Rai 1 per tutto l’inverno, una volta ogni due settimane.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c