Economia

09/01/2018 - 12:54

A Rimini torna a salire l'inflazione

L'assessore: prezzi, c'è stata un'inversione di tendenza

A Rimini torna a salire l'inflazione

RIMINI. Indice dei prezzi al consumo, riprende a salire l’inflazione a Rimini: +0,9% su base annuale, il dato congiunturale registra il +0,4%. Nel mese di dicembre 2017 - informa il Comune di Rimini - l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività riminese si attesta su base annua al +0,9%, mentre aumenta dello 0,4% rispetto al mese precedente. Percentuali che combaciano esattamente a quelle registrate dall’Istat (stime preliminari diffuse il 5 gennaio) e riferite all’andamento dei prezzi su scala nazionale.

Le variazioni

Leggendo i dati elaborati dall’Ufficio di Statistica–prezzi del Comune di Rimini, nel mese di dicembre 2017, emerge come tra le divisioni di spesa che compongono il paniere Istat registrano variazioni congiunturali (mensili) positive in due settori in particolare. Il primo è quello dei trasporti (+2% rispetto a novembre, +2.6% su base annua), su cui influisce in maniera importante l’aumento del “Trasporto aereo passeggeri” (+28,5%). Aumenta dello 0,6% i “Carburanti e lubrificanti per mezzi di trasporto privati”, che segnano una crescita del 4,8% su base annua. La seconda divisione che segna aumenti più importanti è “Ricreazione spettacolo e cultura” (+1,7%, invariato rispetto a dicembre 2016), variazione dovuta come di consueto agli aumenti della classe “Pacchetti vacanza” (+16,7%).

Alimentari in crescita

In leggero aumento a dicembre i “prodotti alimentari” che registrano una variazione congiunturale dello 0,2% (+2% rispetto a dicembre 2016), “bevande alcoliche e tabacchi” (0,1%, +0,6% su base annua). In calo a dicembre la divisione “Servizi ricettivi e di ristorazione” che registra una flessione mensile dello 0,5% (ma su base annua segna +1,4%), determinata da fattori di natura stagionale. In particolare i “servizi d’alloggio” calano del 2%. Leggero calo anche per la divisione “Mobili e articoli per la casa” (-0,2% rispetto a novembre 2017) e il capitolo “altri beni e servizi” (-0,1%).

Stabili

Le divisioni che registrano valori inflattivi nulli nel mese di dicembre rispetto a novembre 2017 sono “Abbigliamento e Calzature” (+0,3 su base annua), “Abitazione, acqua, elettricità e altri combustibili” (+1,4 su base annua), “comunicazioni” (-1,7% su base annua) e “istruzione” (-13,8% su base annua).

L'inversione di tendenza

L’inflazione media annua 2017 registrata dal Comune di Rimini si attesta a +1,1% - in linea con la media nazionale (+1,2%) - a fronte di un +0,1% registrato nell’anno 2016. “A livello nazionale sembra registrarsi un’inversione di tendenza – sottolinea l’assessore alle attività economiche Jamil Sadegholvaad – e anche sul nostro territorio quel timido segnale di ripresa che avevamo registrato lo scorso anno sembra essere confermato dalle ultime rilevazioni”. Tra le divisioni che hanno determinato la crescita troviamo i “trasporti” (+3,3%), “Abitazione, acqua elettricità, gas e altri combustibili” (+2,2%), prodotti alimentari (+1,2%), “Servizi ricettivi di ristorazione” e “Abbigliamento e calzature” (+1,1%). In calo “Istruzione” (-3%) e “Comunicazioni” (-2,6%). Tutti i dati sono pubblicati sulla pagina istituzionale del Comune di Rimini http://www.comune. rimini.it/comune-e-citta/comune/ufficio-statistica/prezzi-al-consumo/comunicati-stampa.

 

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c