FORLI'

05/01/2019 - 12:29

Dà in escandescenze all'ospedale dopo un incidente, denunciato

L'uomo, 33 anni, era una furia e sotto l'effetto di cannabinoidi

Fotografa assegno per comprare auto ma scatta la truffa e perde 28mila euro

FORLI'. Dà in escandescenza in ospedale, denunciato. Un giovane forlivese di 33 anni è stato indagato per violenza e minaccia a pubblico ufficiale e incaricato di pubblico servizio all'esito di una attività d'indagine svolta dal personale dell'Upg della Questura di Forlì-Cesena.

I fatti risalgono al mese scorso, quando l'equipaggio di una volante è intervenuta presso il reparto medicina d’urgenza dove il giovane era ricoverato a seguito di un sinistro stradale avvenuto il giorno prima e a seguito del quale era stato riscontrato positivo all'assunzione di cannabinoidi. Trascorsa la notte in sedazione, al suo risveglio gli effetti delle sostanze assunte non erano ancora cessati e il giovane ha iniziato ad inveire pesantemente contro i sanitari, costretti a immobilizzarlo per sua tutela personale. Ciononostante è riuscito a divincolarsi dalle contenzioni applicate dai medici, rifiutando ulteriori cure e cercando di allontanarsi, colpendo anche un medico con un pugno, che solo per la prontezza di riflessi dell'uomo, che ha schivato il colpo diretto al volto, non ha prodotto lesioni apprezzabili.

In questa situazione è dapprima intervenuto l’agente in servizio al posto di polizia dell'ospedale, poi una volante per contenere il 33enne affinché venissero praticate nei suoi confronti le cure necessarie. In seguito sono state raccolte le testimonianze di quattro addetti al reparto, dalle quali sono emersi fatti che hanno determinato la contestazione a suo carico del reato.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c