FORLI'

26/10/2018 - 16:25

Mercurio modifica le ("cattive") abitudini dei forlivesi: in centro infrazioni scese da 450 a 50 al giorno

Il sistema elettronico ha favorito mobilità ciclabile e fruizione dei parcheggi. E ora anche maggiore sicurezza

"Mercurio", i dati del primo mese del sistema di monitoraggio
FORLI'. Maggiore sicurezza in centro storico, strade più libere dalle auto e maggiore facilità di parcheggio. E' il bilancio reso possibile dall'introduzione di Mercurio, il sistema di monitoraggio e di controllo degli accessi dei veicoli nel cuore di Forlì. E a breve, sfruttando la tecnologia di videosorveglianza dinamica, verrà attivato anche il controllo dei veicoli oggetto di furto o ricercati dalle forze dell'ordine.
L'occhio elettronico ha così modificato usi e anche cattive abitudini dei forlivesi. Ad esempio sul fronte delle infrazioni che all'attivazione si aggiravano attorno a una media di 450 comportamenti illeciti giornalieri, scesi in questo autunno a quota a 50-60 infrazioni al giorno. Complessivamente le infrazioni sanzionate nei sei mesi risultano 12.891, con la netta decrescita riscontrata nei mesi di settembre e ottobre, per un ammontare economico stimato in 887.922 euro. Altro dato rilevato dalla comparazione fra la situazione precedente l'attivazione di Mercurio e il periodo settembre-ottobre è quello della stabilità degli accessi al centro storico assestati a una media di circa 23.000 autoveicoli nei giorni feriali. Alla luce della grande partecipazione riscontrata dagli eventi organizzati in settembre e ottobre in piazza Saffi, piazza Cavour, nei Corsi e nelle Vie del Centro e nella zona dei Musei San Domenico, appare evidente una maggiore propensione dei cittadini rispetto alla mobilità ciclabile e anche a quella pedonale, con crescente utilizzo della sosta nelle aree a ridosso del nucleo storico. 
Collegate a Mercurio anche le forme di incentivi attivate come le agevolazioni per le attività presenti (contributi a commercianti e artigiani) e per l'IMU sugli immobili in ristrutturazione,l'eliminazione della tassa di occupazione del suolo pubblico per i cantieri, il contributi per affitto di locali per attività commerciali e artigiane, i contributi per verifiche sismiche. A breve uscirà un bando per contributi finalizzati alle ristrutturazioni. In corso anche progetti sperimentali, dalla co-progettazione e dai patti di collaborazione per la gestione dei beni comuni insieme a quartieri e gruppi ai progetti di coinvolgimento e partecipazione in aree specifiche passando attraverso le iniziative di cura e pulizia degli spazi urbani ad opera di Forlì Mobilità Integrata. Tutte azioni volte al potenziamento dei servizi, alla maggior fruibilità dei luoghi e alla rivitalizzazione del centro storico, sostenute da un investimento complessivo di circa 1.000.000 di euro.
LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c