FORLI'

23/08/2018 - 11:26

di RICCARDO RINIERI

Santa Rosa, festa e preoccupazioni per il futuro dello storico asilo di Predappio

L’istituzione fondata nel 1929 è minacciata dall’addio delle suore orsoline. I cittadini si mobilitano

Santa Rosa, festa e preoccupazioni per il futuro dello storico asilo di Predappio

PREDAPPIO. È sempre stata la festa dell’orgoglio e del ringraziamento verso le suore Orsoline che dal 1929 gestiscono l’asilo Santa Rosa; quest’anno, però, potrebbe essere quella dell’addio.

I timori

L’associazione “Amici di Santa Rosa”, che si è appositamente costituita per tutelare la storica struttura educativa, non ne fa mistero e nella lettera indirizzata ai parrocchiani lo evidenzia con grande risalto. «Tra dieci mesi le suore lasceranno Predappio per sempre – ribadisce, infatti, Elisa Greggi segretaria del sodalizio – e ad oggi nessuno conosce il futuro dell’asilo, chi lo gestirà e si prenderà cura sia della struttura sia della chiesa. Pertanto invitiamo tutti i predappiesi a partecipare a questa festa, forse l’ultima, che si terrà da oggi a domenica prossima».

Presidio ridotto

Attualmente le suore presenti sono due: Teresa Locatelli, ormai a Predappio da oltre 25 anni e Jusy Rudelli, per la festa ritornerà anche suor Regina Perico alla quale è stata affidata la riflessione religiosa al termine delle funzioni di giovedì sera.

Coinvolgimento

«Santa Rosa è un patrimonio di tutta Predappio: un luogo, un’istituzione, un affetto che vogliamo continuare a coltivare – aggiunge Greggi –. Abbiamo richiesto un confronto col sindaco Giorgio Frassineti e la Madre Generale dell’Ordine Raffaella Pedrini. Intanto per martedì 4 settembre al teatro comunale abbiamo chiamato in assemblea la cittadinanza proprio per riflettere sugli scenari futuri da giugno del prossimo anno quando le suore abbandoneranno Santa Rosa e contemporaneamente per eleggere il consiglio dell’associazione».

Il programma

Intanto per questa edizione è stato predisposto un ricco programma che inizierà oggi con il santo rosario e la messa ai quali farà seguito una riflessione di suor Regina Perico, che ritornerà così a Predappio. Stesso copione per domani con la serata giovani al termine delle celebrazioni. Sabato sera processione per le vie di Predappio accompagnata dalla Banda di Premilcuore che poi si esibirà in concerto con gli “sciucarèn”. Domenica, infine, messe alle 8.30 ed alle 10 poi nel primo pomeriggio torneo di Marafone, giochi per bambini gonfiabile e piano bar. In serata con lo stand gastronomico aperto, estrazione pesca lotteria e musica dei Banda Larga.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c