FORLI'

A Forlì istruttori di boxe organizzano corso anti bulli per i ragazzini

Progetto dell'Edera rivolto alle scuole. Gino Mustillo e Nino Fiumana guardano al mondo dei più giovani

di GAVINO CAU

16/08/2018 - 12:34

A Forlì istruttori di boxe organizzano corso anti bulli per i ragazzini

Gino Mustillo e Nino Fiumana

FORLI'. Corsi anti bulli nelle scuole forlivesi. Non lezioni di autodifesa, ma regole comportamentali da seguire per evitare di trovarsi nei guai e anche ginnastica per aumentare la coordinazione e l’armonia del corpo dei ragazzini. Questa l’idea che portano avanti due istruttori dell’Edera Boxe Forlì, Gino Mustillo e Nino Fiumana. Per adesso c’è un volantino che spiega cosa faranno e come si regoleranno con i ragazzi, poi andranno a parlare ai dirigenti delle scuole per vedere se il progetto potrà avere la massima collaborazione. «Non insegneremo a dare pugni – specifica subito Mustillo – i ragazzi tra gli 8 e i 13 anni sono particolari. Ma daremo consigli comportamentali e di coordinazione motoria. Ho già tenuto un corso in una parrocchia di Faenza su richiesta di una infermiera conosciuta dopo una mia operazione alla spalla. Poi l’abbiamo fatto in una scuola forlivese. Pensiamo a lezioni per le scuole».

I suggerimenti

Per capire che tipo di comportamenti sono consigliati basta guardare il percorso sul volantino: “Mai camminare a capo chino: guardarsi sempre intorno e osservare se qualcuno, che vi sembra sospetto o pericoloso, vi stia seguendo”, oppure “Non camminare per strada con le cuffiette. Vi impediscono di sentire se succede qualcosa attorno a voi o nelle vicinanze” o ancora “fate attenzione a gruppi di persone dall’aspetto pericoloso. Girate alla larga e rifugiatevi in un negozio o in un locale pubblico”, o ancora “Non guardate intensamente persone che non conoscete: possono pensare che sia un invito alla conversazione (se sei una ragazzina) o un atteggiamento di sfida (se sei un ragazzino)”. «Consigli basilari – riprende Mustillo – non solo per i bambini. Non mostrarsi insicuri, guardarsi attorno, sono regole per tutti. Vogliamo fare con i bambini ginnastica per migliorare la coordinazione, non per insegnare ad aggredire nessuno, anzi diciamo di scappare se si è in pericolo. Il corso servirà anche per aumentare l’educazione: ad esempio oggi si è persa l’abitudine di dire buongiorno e buonasera, specie verso gli adulti». Per chi fosse interessato ai corsi i riferimenti telefonici sono: 328 9738394 oppure 347 5571032.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c