FORLI'

26/04/2018 - 14:58

di ELEONORA VANNETTI

Elezioni Rsu nel pubblico: hanno votato 4.500 lavoratori

Affluenza all’80 per cento nei comparti autonomie locali, azienda sanitaria, enti pubblici non economici, agenzie fiscali e Ministeri

Elezioni Rsu nel pubblico: hanno votato 4.500 lavoratori

FORLI'.  Dopo tre anni di mandato, sono state rinnovate le cariche per le Rappresentanze sindacali unitarie (Rsu) in tutti i posti di lavoro pubblici.

Il voto nel Forlivese

Nel territorio forlivese il voto ha interessato più di 4.500 aventi diritto impiegati nei vari comparti quali autonomie locali, azienda sanitaria, enti pubblici non economici, agenzie fiscali e Ministeri e con un’affluenza pari all’80%.

«Un dato fondamentale, ottenuto all’interno dei luoghi di lavoro – commenta Daniela Avantaggiato, segretaria Funzione pubblica Cgil – e che assume un valore determinante se collocato nel contesto di destrutturazione sociale e istituzionale in cui versiamo, basti vedere il risultato delle recenti elezioni politiche».

I risultati Cgil

La Cgil, numeri alla mano, è arrivata ad ottenere il 49% di rappresentanza negli enti locali e nelle funzioni centrali ha toccato il 38%. «I nostri punti di eccellenza sono il Comune di Forlì con più del 71%, quello di Dovadola e Portico San Benedetto dove abbiamo raggiunto il 100 per cento, così come all’interno dell’Asp di Santa Sofia – prosegue Avantaggiato –. Grande risultato anche in Provincia dove su 7 seggi assegnabili 4 sono stati attribuiti a noi». «Da non sottovalutare nemmeno il comparto dei lavoratori della conoscenza (scuola) – fa eco il coordinatore Pier Francesco Minucci della Flc Cgil di Forlì-Cesena – dove su 74 Rsu conquistate nella provincia, ben 39 sono a Forlì. Addirittura 3 seggi su 3 li abbiamo conquistati nell’istituto comprensivo di Santa Sofia e siamo entrati in scuole in cui non eravamo presenti come il “Saffi-Alberti” e gli istituti comprensivi di Forlimpopoli e Meldola».

I risultati Cisl

Per la Cisl il 100 per cento del consenso arriva nei Comuni di Premilcuore, Galeata, Rocca San Casciano, Castrocaro e Forlimpopoli. «Non solo, abbiamo raggiunto il 48% in quella che è la Camera di Commercio della Romagna e all’Inps ci siamo aggiudicati 5 seggi su 10 – spiega Martina Castagnoli, segretaria Cisl Fp Romagna –. Risultati mai così alti anche in Provincia dove abbiamo preso 41 voti su 124 e la Cgil 58». «Per quanto riguarda la sanità, invece, ci siamo confermati il terzo sindacato con uno scarto di 10 voti rispetto al primo – rimarca Ruben Sosa della Cisl –. Un risultato soddisfacente».

I risultati Uil

Anche Luigi Foschi, segretario della Uil, commenta gli esiti delle urne per le Rsu: «Siamo andati molto bene nel pubblico impiego, siamo l’unico sindacato i cui consensi sono cresciuti del +4% rispetto al 2015 nel campo della sanità, complice il continuo proliferare dei sindacati autonomi in questo settore. Non solo, negli enti locali siamo passati dal 7 per cento al 20 in tre anni».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c