FORLì

30/01/2018 - 15:09

Imprese romagnole in lieve calo nel 2017, ma il dato è stabile

Imprese romagnole in lieve calo nel 2017, ma il dato è stabile

FORLI'. In Romagna crescono le imprese attive nel settore dell’alloggio e ristorazione, nei servizi finanziari e nelle attività immobiliari, sono in crescita anche alcuni settori del terziario (attività professionali, servizi di supporto alle imprese, altre attività di servizi), mentre continua l’aumento del numero delle società di capitale, mentre le localizzazioni attive sono stabili.
il quadro dellìimprenditoria romagnola. E' quanto emerge dai dati diffusi da Unioncamere – Infocamere, dati che tracciano il quadro, aggiornato  al 31 dicembre 2017, del sistema imprenditoriale aggregato Romagna (nella fattispecie dei territori di Forlì-Cesena e Rimini) si contano 82.055 imprese registrate (sedi), di cui 71.433 attive. L’imprenditorialità in provincia è particolarmente diffusa: 98 imprese attive ogni 1.000 abitanti (91 imprese a livello regionale e 85 a livello nazionale).
Al 31/12/2017 le localizzazioni registrate (sedi e unità locali) sono 99.642, delle quali 88.409 attive (+0,1% rispetto al 31/12/2016).
Nel corso dell’anno 2017 nell’aggregato Romagna si sono verificate 4.477 iscrizioni e 4.645 cancellazioni (al netto di quelle d’ufficio) per un saldo negativo di -168 unità. Il tasso di crescita annuale delle imprese registrate è stabile, attestandosi a -0,20% (risulta tuttavia nullo se considerato al netto dell’agricoltura: +0,06%), valore inferiore al dato regionale (-0,14%) e in controtendenza rispetto a quello nazionale (+0,76%).
Confrontando i numeri con il 2016 si riscontra una diminuzione delle imprese attive pari allo 0,4%, inferiore alla variazione negativa regionale (-0,7%), mentre a livello nazionale si registra una situazione stabile (+0,1%). Sebbene le imprese attive siano in flessione in termini tendenziali, positiva appare la stabilizzazione del trend. La diminuzione annua risulta infatti analoga a quella verificatasi nel 2016 e permane al punto percentuale.

Nel territorio di Forlì-Cesena

A chiusura del 2017 in provincia di Forlì-Cesena si contavano 42.494 imprese registrate, delle quali 37.140 attive. L’imprenditorialità in provincia è particolarmente diffusa, afferma Unioncamere: 94 imprese attive ogni 1.000 abitanti (91 imprese a livello regionale e 85 a livello nazionale).
Nel corso del 2017 si sono verificate 2.037 iscrizioni e 2.335 cancellazioni (al netto di quelle d’ufficio) per un saldo negativo di 298 unità. Il tasso di crescita annuale delle imprese registrate risulta sostanzialmente stabile (-0,70%, pari al -0,37% al netto delle imprese agricole), (Emilia-Romagna -0,14%, Italia +0,76%).
Nel confronto con il 2016, si riscontra un calo delle imprese attive dello 0,9% (-0,6% escludendo il settore agricolo), in linea con la variazione negativa regionale (-0,7%), mentre risulta stabile il dato nazionale (+0,1%).

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c