LUTTO

07/12/2016 - 14:17

E' morto Vasco Schiumarini

Nel 1993 fondò l'Associazione volontari per l'ammalato

 E' morto Vasco Schiumarini

FORLÌ. E’ morto Vasco Schiumarini. A Dovadola e nel mondo del volontariato cattolico forlivese, la notizia s’è diffusa in un battibaleno, comunicata dalla moglie Giorgina Bentivogli. Grande invalido e pioniere delle battaglie per i diritti degli ammalati e dei disabili, Vasco, che aveva 81 anni, ha chiuso per sempre gli occhi ieri poco prima delle 12, nella sua abitazione dovadolese.

Il nome di Schiumarini è strettamente legato all’Ava, l’Associazione volontari per l’ammalato da lui fondata nel 1993 assieme all’ingegner Martino Cichocki, di ritorno da un pellegrinaggio Unitalsi al santuario francese di Lourdes. Con gli automezzi in dotazione, acquistati e attrezzati grazie alla bontà dei forlivesi, l’associazione, che ha sede operativa in via dei Mille, nei locali del “Buon Pastore”, assolve decine di servizi al giorno, consistenti nel trasporto di ammalati, anziani e dializzati, da e per le sedi di terapia.

«Vasco e l’Ava - dichiara il sindaco di Dovadola Gabriele Zelli - erano un tutt’uno con la nostra comunità, al punto che nel 2013 avevamo stipulato una convenzione per il trasporto sociale per gli anziani e per le persone bisognose del territorio, poi interrottasi per mancanza di un mezzo adeguato». L’8 dicembre di un anno fa Vasco e Giorgina avevano festeggiato i quarant’anni di matrimonio. Entrambi disabili, si erano conosciuti grazie ad un amico della futura moglie, residente a Bologna, che l’aveva portata a Dovadola a far visita all’amico Vasco. Vista la loro condizione, non fu semplice coronare il sogno delle nozze, anche se alla fine prevalse l’amore. Dal loro matrimonio è nato Francesco, presidente della locale squadra di calcio, il Real Dovadola. Un paio di mesi fa, Schiumarini è stato insignito del Diploma di Benemerito di Dovadola per aver fondato nel 1966 la Pro loco e aver contribuito con la Sagra del Tartufo a valorizzare un prodotto tipico del territorio.

Già questa mattina sarà possibile porgere l’estremo saluto a Vasco nella camera ardente allestita al “Morgani-Pierantoni” di Forlì. I funerali si terranno venerdì alle 14.30, nella Badia di Sant’Andrea a Dovadola.

Piero Ghetti

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c