IL COLPO A CASTROCARO

Anziano truffato in casa

Falsi addetti di Hera raggirano 86enne e fuggono con i gioielli. Hanno chiesto le chiavi della cassaforte per delle infiltrazioni

23/06/2015 - 09:27

 Anziano truffato in casa

CASTROCARO. Raggirato e derubato da falsi operatori di Hera. Un uomo di 86 anni di Castrocaro è stato truffato l’altro giorno da due uomini che spacciandosi per operatori di Hera hanno suonato alla sua porta. Diversi gioielli, oggetti preziosi e anche l’orologio che l’anziano aveva al polso sono il bottino dell’ennesima azione di personaggi privi di scrupoli. La banda entrata in azione l’altro giorno nella cittadina termale era ben organizzata e composta da tre persone: una è rimasta in auto, mentre le altre due si sono avvicinate alla porta di casa e suonato il campanello. Si sono presentati come addetti della multiutility incaricati di fare dei controlli. L’anziano ha tentennato, ma con le loro parole i due uomini sono riusciti a introdursi in casa e mentre uno distraeva l’anziano, l’altro è riuscito a girare per le stanze della casa, riuscendo evidentemente a trovare dove erano tenuti gli oggetti preziosi della famiglia. Addirittura la coppia ha chiesto all’anziano se aveva le chiavi della cassaforte perchè dovevano controllare per delle infiltrazioni di acqua, ma il padrone di casa non le aveva. Una volta raccolto quanto volevano, i due criminali si sono allontanati, non prima, con incredibile destrezza, di aver sfilato anche l’orologio che l’86enne aveva al polso. Nella loro precipitosa fuga i malviventi hanno anche perso qualche monile prezioso che poi è stato recuperato, ma ormai era troppo tardi per sventare la solita, spregevole, truffa ai danni delle persone anziane.

 

 

 

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c