FESTE

14/12/2018 - 03:00

Romagna unita nel nome della festa per il Capodanno d'Italia

Stop ai campanilismi in un programma integrato in cui ogni città offre musica, cultura e relax

Romagna unita nel nome della festa per il Capodanno d'Italia

Cento capodanni diversi ma tutti con lo stesso nome: Romagna. Per il 31 dicembre la riviera romagnola supera i campanilismi tra le varie città e per la prima volta si presenta unita, in una conferenza stampa a Milano, con il nuovo brand "Visit Romagna".
"Come la dici, sorridi", recita lo slogan scelto dalle quattro province di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini, che hanno deciso di unirsi per proporre il loro "Capodanno d'Italia". Un programma con centinaia di appuntamenti che proseguiranno per tutte le vacanze natalizie e la Romagna vuole accontentare ogni gusto e interesse.

Ci saranno i concerti nelle piazze. A partire da Rimini, che oggi annuncia peraltro un'altra star internazionale al suo "Capodanno più lungo del mondo". Domenica 30 dicembre, infatti, ci sarà un'anteprima ai festeggiamenti di fine anno con Daddy G, uno dei membri fondatori dei Massive Attack, che intratterrà il pubblico con un un dj set. E ancora Rimini e Riccione, Cervia, Cesenatico e Bellaria dove saranno protagonisti Nek, i Maneskin, Enrico Ruggeri, Baby K. e Cheryl Porter.

Ma ci sarà spazio anche per la cultura. In primo piano, le mostre di Gustave Courbet a Ferrara e Ferdinando Scianna a Forlì. All'offerta romagnola poi si aggiungono le terme, i parchi naturali, il mare d'inverno e il cibo. "Visit Romagna" è il nuovo marchio che si presenta come un mix di brand "distinti ma non distanti". Un cambiamento che è "partito da una profonda analisi delle proprie caratteristiche più distintive e dal confronto con le altre grandi destinazioni turistiche nazionali e internazionali", spiega l'assessore regionale al turismo, Andrea Corsini. Si supera la divisione esclusivamente su base geografica in favore di una caratterizzazione per affinità e gusti.

L'ultima notte dell'anno quindi ci sara' l'imbarazzo della scelta. In Riviera sarà la musica a farla da padrona, dal rock, al pop fino ai dj set come quello di Marco Rissa dei The Giornalisti a Rimini. A Ferrara poi, si terrà il tradizionale "incendio del Castello Estense" mentre a Forlì spettacoli di danza acrobatica. Mercatini di Natale in tutte le città, e a Riccione e Milano Marittina le piste di pattinaggio più grandi di tutta Italia. Chi vuole invece preferisce prendersi cura di sé può scegliere le offerte di "Romagna Wellness". Le terme propongono pacchetti speciali sull'Appennino mentre nelle foreste Casentinesi si può dormire in una baita in mezzo alla neve e poi iniziare l'anno con una ciaspolata. Ma il capodanno in Romagna è perfetto anche per chi vuole una vacanza attiva: il mare d'inverno si trasforma in una grande pista d'atletica dove tanti corrono, camminano e fanno ginnastica. In tutto questo, non mancherà l'offerta culinaria. Oltre alle centinaia di mercatini e sagre si aggiunge infatti un ricco calendario di appuntamenti gourmet che portano grandi chef in Regione.

"L'offerta della Romagna non ha paragoni in Italia - spiega il presidente di Visit Romagna e sindaco di Rimini, Andrea Gnassi -. La Romagna è sempre stata la spiaggia d'Italia - conclude - ma da oggi possiamo rivendicare di essere anche il Capodanno d'Italia".

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c