ROMAGNA

06/12/2018 - 13:01

Per l'Immacolata, castelli aperti ed eventi per bambini in tutta la Romagna

Per l'Immacolata, castelli aperti ed eventi per bambini in tutta la Romagna

Sarà un Ponte dell’Immacolata fiabesco in Emilia Romagna, dove torna la festa “Oh che bel castello”, con 20 manieri aperti al pubblico, da Piacenza a Rimini, e tante attività: degustazioni e merende principesche in saloni addobbati a festa, visite guidate a camminamenti di ronda e antiche prigioni, escursioni in barca nei fossati che circondano i castelli, feste ispirate alle principesse di ghiaccio, laboratori  creativi per bambini.

Alla Rocca Sforzesca di Riolo Terme (Ra) visita in compagnia di Caterina Sforza con “Tutti alla corte di Caterina”, una guida in costume accompagna i visitatori raccontando la storia del castello e la vita della signora più discussa delle Romagne. Al Castello Malatestiano di Longiano (Fc) tour guidati alle collezioni della Fondazione Tito Balestra Onlus. Aperta poi la mostra “Canto alla pietra e alla carne” di Gianna e Maria Pina Bentivenga e l'anteprima del Presepe Installazione di Gregorio Botta.
A Rocca delle Caminate, a Meldola (Fc), visita con supporti multimediali per realtà aumentata. Sempre nel Forlivese, alla Rocca di Castrocaro un'anteprima assoluta: la visita ai ciclopici Arsenali Medicei della Rocca, originali nel panorama architettonico militare, voluti verso la metà del Cinquecento da Cosimo, primo Granduca di Toscana.

Alla Rocca di Forlimpopoli visita al maniero, ai camminamenti e al Museo Archeologico, un vero viaggio dalla Preistoria all’epoca Rinascimentale mentre al Castello del Capitano delle Artiglierie (Fc) la proprietaria svelerà storia e leggende, in occasione della posa della prima pietra della cittadella di Terra del Sole. Visite poi al Palazzo Pretorio, al Tribunale penale, al Museo dell'Uomo dell'Ambiente e al Bastione di Santa Reparata e Casematte.

Nel Riminese alla Fortezza di San Leo arriva la Regina dei ghiacci per farsi coinvolgere nella favola più fredda di tutti i tempi e delle leggende della Fortezza in bilico su uno sperone mentre il Castello di Santarcangelo di Romagna o Rocca Malatestiana o Il Castello della Principessa - tuttora è dimora di una principessa – apre per tre giornate con visite guidate alla Sala da pranzo, la Sala Malatesta, la Sala del Coro, la Sala d’Estate e quella dei pozzi rasoi dove Sigismondo Pandolfo Malatesta gettava i nemici che rimanevano infilzati sulle punte delle lame.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c