PITTURA

23/11/2018 - 07:46

di MICHELE DONATI

A Faenza le opere di Clara Woods artista 12enne colpita da ictus nel grembo

La bambina non può parlare e dipinge per comunicare con l’esterno

A Faenza  le opere di Clara Woods artista 12enne colpita da ictus nel grembo

FAENZA. Officina Matteucci, lo spazio espositivo in corso Mazzini 62 interamente gestito da giovani, compie un anno di attività e festeggia con un’ospite d’eccezione: protagonista della mostra “Nel cuore della luce” al via domani sarà infatti la piccola Clara Woods, pittrice di soli dodici anni ma già al centro dell’interesse delle cronache nazionali e delle gallerie di mezzo mondo. Le hanno dedicato articoli le maggiori testate del Paese e la tappa faentina si situa dopo una mostra in Giappone, in collaborazione con il maestro Katsu Ishida, e prima dell’approdo negli Stati Uniti alla Soho House di Miami. La sua storia è molto particolare: colpita da ictus nel grembo materno, Clara sembrava destinata ad una vita da vegetale. Nonostante questo è stata inserita dai genitori in un percorso riabilitativo, che le ha permesso di fare gradualmente conquiste inattese: ora può camminare e comprende tre lingue, ma non riesce a comunicare tramite il linguaggio. Per questo motivo ha scelto come forma di espressione privilegiata la pittura: «l’esposizione – racconta il curatore della mostra Lorenzo Travaglini – parte proprio dal concetto di silenzio. In una società rumorosa come la nostra, portare l’arte candida e genuina di Clara Woods rappresenta una cura e un sollievo». In mostra si potranno ammirare alcune opere realizzate recentemente da Clara, che vive a Firenze con i suoi genitori Carlo e Betina: «specialmente le tele astratte – prosegue Travaglini – . Tra queste si trova “Sos”. Clara è mancina ma l’ha realizzata con grande difficoltà usando la mano destra. La scritta Sos è un segno grafico inconsapevole: solo in seguito le è stato spiegato che rappresenta un segnale d’aiuto, e così ha deciso di ripassarlo con un colore più acceso». Officina Matteucci ha deciso di puntare molto sulla mostra, presentando anche una rassegna di eventi collaterali che la animeranno fino a gennaio: il 30 novembre, alle 19, è in programma una lettura di poesia di Nella Nobili, in collaborazione con l’associazione IndependentPoetry, mentre altre due date di dicembre (7 e 21) sono dedicate alla musica elettronica sperimentale, per il progetto Officina Silenzio, ideato dal Conservatorio G.B. Martini di Bologna. Il finissage, in programma il 13 gennaio, vedrà invece protagonista Francesca Siracusa con una performance di danza contemporanea. La mostra inaugura domani sera alle ore 18.30, ingresso libero. Per gli eventi è invece raccomandata la prenotazione al numero 346 9581945 (Stefano): il costo, di 5 euro, comprende una consumazione di vino del territorio.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c