TEATRO

01/11/2018 - 11:27

Lagani protagonista in avvio tra “Him” e “I libri di Oz” al Riccione TTV Festival

Il palcoscenico incontra l’arte in un appuntamento storico sempre più originale e innovativo

Lagani protagonista in avvio tra “Him” e “I libri di Oz” al Riccione TTV Festival

RICCIONE. Nuove frontiere del teatro. Torna il “Riccione Ttv festival”, manifestazione biennale creata nel 1985 dalla mente geniale di Franco Quadri. Quest’anno celebra la sua 24ª edizione con un programma che da oggi al 4 novembre coinvolge tutta la città di Riccione, dal Cinepalace allo Spazio Tondelli, da Villa Franceschi a Villa Mussolini, alternando spettacoli, performance, concerti, mostre, incontri e conferenze, tutti a ingresso libero. Come da format consolidato ormai dal 2010 con la direzione di Simone Bruscia, il teatro non sarà il focus esclusivo di quest’intensa quattro giorni, ma fungerà semmai da punto di innesco per una riflessione più ampia su tutte le arti.

Esemplare è la scelta della protagonista del “#Ttv24”, Chiara Lagani, drammaturga e attrice ravvenate, cofondatrice con Luigi De Angelis di una delle più importanti compagnie d’Europa, la “bottega d’arte” Fanny & Alexander. Vincitrice del Premio speciale per l’innovazione drammaturgica al più recente Premio Riccione per il Teatro, da 25 anni Chiara Lagani allarga le frontiere del teatro, innestandolo con le parole della contemporaneità e con altri linguaggi artistici, dalla letteratura alle arti visive, al video.

Questa sera (ore 18) al Cinepalace va in scena “I libri di Oz”, recital con cui Lagani porta in scena le avventure della saga di L. Frank Baum, da lei tradotta per Einaudi; sullo sfondo le illustrazioni originali di Mara Cerri, disegnate per il libro e adattate appositamente per lo spettacolo. Venerdì 2 va in scena uno dei lavori di maggior successo della compagnia, Him (Cinepalace, ore 18): mentre scorrono le immagini del film Il mago di Oz, eccezionalmente in versione 3D, un dittatore-direttore d’orchestra (Marco Cavalcoli) esegue senza tregua il doppiaggio del film arrogandosi tutti i ruoli e l’intera parte audio. La prima serata, ospitata ancora una volta a Villa Mussolini, dà invece spazio alla letteratura. Alle 21.30 la scrittrice Laura Pugno (Premio Selezione Campiello 2017) racconta il romanzo “La metà di bosco”, in un incontro condotto dalla giovane riccionese Giulia Penta. A seguire Sara Fgaier presenta il suo docufilm “Gli anni”, ispirato all’opera della grande scrittrice Annie Ernaux e in concorso all’ultima Mostra del cinema di Venezia.

E questo solo per le prime due giornate.

Info: 320 0168171

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c