PROSA 2018-2019

11/07/2018 - 11:30

di VERA BESSONE

Il nuovo teatro Galli si presenta: Luisa Ranieri apre la stagione

Come di consueto, e raccogliendo l’eredità delle stagioni che l’hanno preceduto, il cartellone è variegato e adatto ad accontentare pubblici diversificati

Il nuovo teatro Galli si presenta: Luisa Ranieri apre la stagione

RIMINI. Il passaggio di consegne è compiuto. E se ancora non è deciso cosa sarà del Novelli, è tempo di alzare il sipario sulla prima stagione di prosa del teatro Amintore Galli di Rimini. Come di consueto, e raccogliendo l’eredità delle stagioni che l’hanno preceduto, il cartellone è variegato e adatto ad accontentare pubblici diversificati per età, gusti e competenze. C’è il Novecento di Ibsen e Pirandello, ci sono i giovani autori come Fausto Paravidino (che a forza di chiamarlo giovane ha compiuto 42 anni), c’è la commedia musicale con Lorella Cuccarini, c’è il principe dei narratori Marco Paolini, stavolta diretto da Gabriele Vacis, e poi il rito sonoro di Mariangela Gualtieri, la danza rossiniana di Monica Casadei, il teatro cinematografico di Alessandro Gassmann che dirige Daniele Russo in Fronte del porto...

Classici e contemporanei, rivisitati e messi in scena da alcuni fra i più affermati attori come Umberto Orsini, Isa Danieli, Giuliana De Sio, Marco Paolini, Gioele Dix, Laura Marinoni, Filippo Dini, Anna Foglietta, Paolo Calabresi...

I turni ABC, D e Contemporaneo

Ad aprire il cartellone della prosa per i tradizionali turni ABC (6, 7 e 8 novembre) una nuova produzione che vedrà in scena Luisa Ranieri diretta dal marito Luca Zingaretti in un testo di Terence Rattigan, The deep blue sea.

Il prologo alla stagione vede il ritorno in scena, nella cornice di Castel Sismondo, dello spettacolo itinerante Malatesta ideato e interpretato da Gianluca Reggiani, che ne firma anche la regia (dal 4 ottobre).

In tutto la proposta per gli abbonati propone 7 spettacoli per i turni ABC; 7 spettacoli anche per il turno unico D-altri percorsi, quello più curioso e trasversale, che attraversa generi e linguaggi diversi, e in cui troviamo anche Marina Massironi e Alessandra Faiella con Rosalyn, un testo di Edoardo Erba (24 gennaio).

Mentre il percorso dedicato al contemporaneo – al Teatro degli Atti – offre 6 proposte della drammaturgia sperimentale e più vicina alla ricerca tra cui L’abisso di Davide Enia, tratto dal suo libro “Appunti per un naufragio”, in cui l’autore palermitano affronta il tema degli sbarchi dei migranti nel Mediterraneo (17 febbraio).

Ai titoli presentati ieri in conferenza stampa dal dirigente Giampiero Piscaglia e da Laura Fontana se ne aggiungeranno altri fuori abbonamento. Tornerà la rassegna dedicata ai Riminesi venuti da lontano, e ci sarà naturalmente anche il teatro ragazzi. Insieme a Santarcangelo dei Teatri partirà inoltre la rassegna Tracce di nuova danza, dedicata alla ricchissima scena tersicorea contemporanea. Insomma, l’esigente pubblico riminese potrà essere adeguatamente soddisfatto, anche perché il grande palcoscenico del Galli – 30 metri per 17 – permetterà di ospitare scenografie e allestimenti che non sarebbero mai entrati al Novelli. E, vista l’attesa, il traguardo dei 1340 abbonati del 2017 dovrebbe essere facilmente superato.

La macchina del teatro

A guidare dietro le quinte la complessa macchina del Galli c’è Stefano Ronconi. Potrebbe essere uno di quei “riminesi venuti da lontano” che piacciono a Piscaglia: ha lavorato per grandi teatri e festival, in Italia e all’estero, e ora è tornato per manovrare questa imponente torre scenica. Un impianto importante sia per la dimensione (20 metri) che per le tecnologie impiegate, le più avanzate disponibili sul mercato. Ma l’approccio iper tecnologico non perde di vista la sapienza e la manualità di chi lavora non visto. Il tutto per regalare agli spettatori una acustica di grandissima qualità, movimenti scenici regolati al millesimo, e uno standard qualitativo tipico di un grande teatro di tradizione. Una tradizione che a Rimini comincerà con Cecilia Bartoli il 28 ottobre 2018.

LA CAMPAGNA ABBONAMENTI

PRELAZIONE ABBONATI STAGIONE 2017/2018
Dal 15 luglio al 4 agosto al teatro Novelli, secondo calendario di appuntamenti consultabile on-line.


NUOVI ABBONAMENTI
Da sabato 8 settembre fino a esaurimento posti per abbonamenti, al teatro Novelli.


PREZZI ABBONAMENTI
Da € 70 a € 160 a seconda del posto e della sezione di abbonamento.
Riduzioni previste per over 65, iscritti ai Cral, Soci Coop e under 29.


PREZZI BIGLIETTI AI SINGOLI SPETTACOLI
Da € 10 a € 27 a seconda dello spettacolo.


ORARI BIGLIETTERIA
Salvo se diversamente indicato: martedì e giovedì 10-14, 15-17.30; mercoledì, venerdì e sabato 10-14. Chiuso domenica e lunedì. Telefono: 0541 793811.

www.teatrogalli.it

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c