IL FESTIVAL "ARTISTI DI STRADA"

14/06/2018 - 12:52

di RITA GIANNINI

Al via con ExArt Circus, Têtes de Mules e altre danze e musiche

Da oggi a domenica 50 compagnie internazionali si esibiranno con 400 repliche in 27 punti spettacolo

Al via con ExArt Circus, Têtes de Mules e altre danze, musiche e clownerie

Al via stasera il 22° festival degli Artisti di strada che si chiuderà domenica 17 giugno. A Pennabilli la macchina organizzativa è prontissima per offrire in questa prima serata i 38 spettacoli in programma a partire dalle 18. Straordinario assaggio del clima festivaliero quello donato dal francese Circo Bidon, che dallo scorso lunedì 11 giugno fino alla fine della manifestazione, ogni sera alle 21.30, mette in scena il nuovo spettacolo “Entrez dans la danse!” carico di autentica poesia tuffando gli spettatori in un clima d’altri tempi, dove le galline vanno in bicicletta sul filo, i cavalli danzano con le amazzoni e giocolieri usciti dalle pagine dei libri si esibiscono sul tetto delle carrozze. Veramente da non perdere.

Quattro giorni di spettacoli

Nei quattro giorni di festival, dal primo pomeriggio fino a tarda notte, saranno 50 le compagnie internazionali di teatro, musica, nouveau cirque, danza, clownerie, che si esibiranno con 400 repliche in 27 punti spettacolo dislocati negli angoli più suggestivi del centro, negli Chapitaux e nel Palacirco. Tutto all’insegna dell’originalità, innovazione, coinvolgimento del pubblico, prediligendo spettacoli in cui le discipline si fondono creando interessanti combinazioni. Molti spettacoli sono site specific, altri sono stati elaborati qui in residenza creativa. Tantissimi i debutti, tra cui in prima nazionale quello di ExArt Circus, un piccolo circo italo-etiope, dal sapore felliniano che propone un varietà (20.15) dominato dalla presenza della bestia, che può essere un leone, uno scimmione, un camaleonte, altre volte a sorpresa. Idem per lo spettacolo di clownerie e circo di Jessica Arpin/Cia Tita8lou, (19.45) in cui Miss Margarita prepara pizze con mani, piedi e altro. Oggi ad aprire alle 18 saranno i Los Boozan Dukes collettivo musicale che ha sede a Barcellona, specializzato in Calypso, Stomp, Mardi Gras Second-Line, Swing e Voodoo-Blues. Alle 18.45, con replica a mezzanotte e trenta Forró Miór, in un concerto live esplosivo pieno di contaminazioni latino-africane e di canti che narrano storie di immigrazione, lontananza, saudade. Per chi ama le marionette l’appuntamento è doppio. Protagonisti dal Brasile Catin Nardi (19.15 e 22.30) che navigando nell’universo della musica crea coreografie poetiche e comiche, insieme, e Di Filippo Marionette (19.45 e 21.30) coi suoi sette personaggi che danno vita a una successione di storie e situazioni sempre diverse ma cariche di genuinità e delicatezza.

Circo, musica e teatro

Ai fedelissimi del circo contemporaneo quello creato dalla Compagnia MagdaClan, che unisce l’immaginario tradizionale dello chapiteau all’innovazione. Il nuovo spettacolo Emisfero è un viaggio tra gli opposti (ore 21,30). Dal Giappone arrivano la magia cominca di Keiichi Iwasaki (20,30 e 22,45) e il teatro di CruCruCirque DX 4 (23). Dalla Francia i Têtes de Mules che dissacrano buon senso e politicamente corretto (22,45). Dall’Inghilterra il teatro di strada StreetComedy con Richard Garaghty e Goronwy Thom maestri di improvvisazione (ore 21). La notte è affidata al Palacirco che accoglie i gruppi musicali più scatenati nonché dj italiani e internazionali che si alternano in consolle fino a tardi, le 3.30, per far ballare e cantare. Il Festival ha una sezione anche per i bambini con spettacoli ad hoc ma anche spazi dedicati al gioco, al relax e alla sperimentazione dell’arte. Come da tradizione non mancano il “Mercatino del solito e dell’insolito” che conta circa 150 espositori e artigiani, e le “Cucine Erranti”, accurata ma ampia selezione di stand per tutti i gusti, dall’etnico al vegano, e non manca l’enoteca viaggiante. Novità per il riposo notturno, dall’Inghilterra le camere d’albergo itineranti, “The pop up hotel” che possono ospitare ciascuna fino a 4 persone (prenotazioni sull’omonimo sito). Per saperne di più e per costruirsi un programma personale esiste un’apposita app oppure consultare il sito. Il biglietto di ingresso oggi è di 8 euro (gratuito fino ai 13 anni), vantaggiosi gli abbonamenti. Divieto di ingresso con cani e contenitori in vetro.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c