MUSICA

14/03/2018 - 13:32

di MARIA TERESA INDELLICATI

Sollima, il violoncello che parla alle nuove generazioni

Il virtuoso siciliano questa sera allo Stignani di Imola con i Solisti Aquilani, esegue Bach, Vivaldi e altri

Sollima, il violoncello che parla alle nuove generazioni

IMOLA. È un grande concerto quello che “Emilia Romagna festival” propone al pubblico del teatro Ebe Stignani di Imola, questa sera alle 21. Sul palco salgono infatti il violoncellista Giovanni Sollima insieme all’Orchestra I Solisti Aquilani, in un repertorio che comprende pagine di Vivaldi, Donizetti, Bach, Boccherini, e dello stesso Sollima.

Giovanni Sollima è riconosciuto in tutto il mondo come un virtuoso del suo strumento. Interprete e compositore, inventa, comunica, evoca emozioni, compone brani dai ritmi mediterranei, declinandoli nella vena melodica italiana, e alterna a essi ritmi che provengono dal barocco, ma anche dalla musica metal. Il suo interesse va infatti all’esplorazione di generi molto diversi fra loro, e questo lo rende popolare sia fra gli spettatori della musica classica che fra i più giovani.

Nato a Palermo nel 1962 da una famiglia di musicisti, studia nella sua città e poi a Salisburgo e Stoccarda, e ancora adolescente intraprende una brillante carriera internazionale di violoncellista, collaborando con Claudio Abbado, Martha Argerich, Jorg Demus e Giuseppe Sinopoli. Parallelamente all’attività di solista, la sua curiosità e la sua creatività lo spingono a esplorare nuove frontiere nel campo della composizione, e da qui inizia la sua propensione a contaminare generi diversi fra loro, dal rock, al jazz, alla musica elettronica, al minimalismo anglosassone e alla amata musica dell’area mediterranea.

Lo stile inconfondibile di Sollima compositore è proprio questa generosa apertura, sulla base di una profonda preparazione classica, alle manifestazioni musicali che sanno dare voce alla storia, alla cultura, alle emozioni dei popoli. Ultimamente ha fatto parlare di se per aver suonato un violoncello realizzato con il... ghiaccio, per dare un segnale forte a favore dell’ambiente.

Questa sera gli è a fianco l’orchestra I Solisti Aquilani, composta di musicisti di alto livello che ruotano all’interno della formazione sostenendo parti solistiche di elevato impegno virtuosistico e interpretativo. Biglietti: € 20-10. Per i ragazzi e le ragazze delle scuole imolesi, biglietti: € 1, gratuità sotto i 10 anni.

Info: 0542 25747
www.erfestival.org

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c